Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate: le celebrazioni

Il 4 novembre è la Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate e diversi comuni si stanno preparando per celebrare al meglio la riccorenza

Il 4 novembre è la Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate e diversi comuni si stanno preparando per celebrare al meglio la riccorenza. Nello stesso giorno del 1918, infatti, entrò in vigore l'armistizio che pose fine alla guerra tra l'Italia e l'Impero Austro Ungarico che pose fine alla Prima Guerra Mondiale.

Le celebrazioni

Agropoli

Ecco il programma delle celebrazioni ad Agropoli

  • ore 10:00: incontro presso Piazza della Repubblica, con concentramento dei rappresentanti delle Associazioni Partigiane, Combattentistiche e d’Arma, con labari e bandiere. Accoglienza delle autorità civili e militari;
  • ore 10:30: partenza del corteo da Piazza della Repubblica per via Piave, Piazza Vittorio Veneto fino al monumento dei caduti, in piazza Nassiryia;
  • ore 11:00: alza bandiera e deposizione della corona.

Capaccio Paestum

Ecco il programma a Capaccio Paestum

Lunedi 4 novembre alle ore 8.45 è previsto il raduno dei partecipanti in Piazza Orologio, sede della sezione Combattenti e Reduci di Guerra di Capaccio Paestum. Alle 9.15 il corteo partirà per le vie della città con la partecipazione della banda “Città di Capaccio Paestum”. Verranno poi deposte le corone commemorative presso i monumenti di Giuseppe D’Alessio  e ai cavalieri di Vittorio Veneto. Alle ore 10 la deposizione delle corone commemorative presso i monumenti a Costabile Carducci e ai caduti. Seguiranno gli interventi delle autorità civili e militari. Successivamente verrà celebrata la santa messa. All’evento parteciperanno anche gli studenti del territorio.

Montecorvino Rovella

Un programma ricco di eventi è stato organizzato a Montecorvino Rovella.

Oltre al consueto alzabandiera ed alla deposizione dell’omaggio floreale alla lapide di Gerardo D’Arminio (Medaglia al Valore Militare), quest’anno è stato previsto un percorso storico-culturale che porterà all'interno dell'ex conservatorio di Santa Sofia una mostra speciale, curata dall’Associazione “Avalanche 1943” e dal Moa di Eboli, con divise ed armi della Seconda Guerra Mondiale a cura di Pasquale Capozzolo. Inoltre sarà allestito uno spazio con i reperti rinvenuti sul territorio risalenti alla Seconda Guerra Mondiale, a cura dell'associazione "Esplorando la Campania" nella persona del vicepresidente Orlando Melillo.

Alle 17, presso l’ex conservatorio di Santa Sofia, vi sarà una conferenza dal titolo “Italia tra le due guerre”, nel corso della quale si parlerà di Montecorvino Rovella nel periodo del secondo conflitto mondiale, grazie all'intervento di Corrado Curci (segretario dell'associazione "Esplorando la Campania"), e verrà proiettato un video con una rassegna fotografica sulla visita del principe Umberto II di Savoia a Montecorvino Rovella negli anni trenta, a cura di Lino Nicolino. A seguire vi sarà la presentazione della pratica hobbistica del metal detecting, a cura del presidente di “Esplorando la Campania”, Giuseppe Gaeta, e del presidente della Federazione Italiana Metal detecting, Francesco Manzella. Al termine della conferenza ci sarà la consegna delle piastrine militari dei soldati italiani di stanza nel territorio montecorvinese fino al settembre 1943. Le piastrine saranno consegnate ai familiari dai sindaci dei Comuni di provenienza: Tommaso Pellegrino (Sassano), Sonia Alfano (San Cipriano Picentino), Giovanni Maria Cuofano (Nocera Superiore), Massimiliano Cuozzo (Acerno), Oscar Imbriaco (Laviano).

Le celebrazioni termineranno domenica 10 novembre alle 9.30 presso la Chiesa della SS. Pietà, la celebrazione eucaristica in suffragio dei Caduti di tutte le guerre.

"Commemorazione e rievocazione storica viaggiano di pari passo – ha spiegato il presidente del consiglio comunale, Milena Salvatore – e grazie alle partnership messe in campo siamo riusciti a strutturare un programma ricco ed interessante. I riflettori, come sempre, sono puntati sul nostro territorio comunale, che è stato campo di battaglia ed è, quindi, luogo di memoria". "Il 4 novembre – ha aggiunto l’assessore alla Cultura, Stefania Quaranta - sarà l’occasione per fare un viaggio nel passato ripercorrendo la storia calata nei racconti di chi l'ha vissuta o tramandata, raccogliendo i segni di chi ha servito la patria sul nostro territorio e restituendone le piastrine ai familiari. Di sicuro un rincorrersi di emozioni, ricordi e testimonianze. Da condividere soprattutto con i giovani che potranno rivivere un momento storico importante attraverso un percorso che dai libri di Storia viene calato nella nostra realtà". "È importante – ha concluso il sindaco, Martino D’Onofrio – coltivare la memoria del passato e ricordare a tutti, ai giovani in primis, il ruolo della Storia nella vita di ognuno di noi. Mai deve venir meno la memoria verso chi ha donato la vita per la Patria e per la Libertà".

Ecco il programma del 4 novembre nel dettaglio

  • Ore 8,30 -  Concentramento davanti alla Casa Comunale
  • Ore 9,00 – Alzabandiera ed esecuzione dell’Inno della Repubblica Italiana a cura dell’ Associazione Scuola e Banda Città di Montecorvino Rovella
  • A seguire:Deposizione omaggio floreale alla lapide del M.A.V.M. Gerardo D’Arminio; Corteo e deposizione corona d’alloro al Monumento dei Caduti
  • Ore 10.30 – Complesso Monumentale di Santa Sofia: inaugurazione con il Sidaco, Avv. Martino D’ONOFRIO,  della mostra sull’“OperationAvalanche”, allestita e curata dall’associazione “Avalanche 1943” e dal museo M.O.A. di Eboli, con spazio dedicato ai reperti rinvenuti a Montecorvino Rovella a cura del vicepresidente dell’associazione “Esplorando la Campania” Orlando MELILLO.
  • Ore 17.00 – Complesso Monumentale di Santa Sofia:
    • Saluti istituzionali
    • Conferenza“ITALIA TRA LE DUE GUERRE”,con riferimento a fatti storici avvenuti a Montecorvino Rovella sino allo sbarco alleato del 9 settembre 1943, con il:
    • Prof. Giuseppe FRESOLONE, direttore scientifico del M.O.A. di Eboli,
    • Dott. Pasquale CAPOZZOLO, presidente dell’Associazione“Avalanche 1943”
    • Avv. Corrado CURCI, segretario dell’associazione “Esplorando la Campania”;
    • Dott. Lino NICOLINO  con il resoconto dello schianto di un aereo tedesco sulle montagne di Gauro e proiezione della rassegna video fotografica “Montecorvino 1934/’37”
  • Ore 18.00 – PRESENTAZIONE DELLA PRATICA HOBBISTICA DEL METAL DETECTING (scopritori di storie), con il:
    •  Dott. Francesco MANZELLA, presidente FIMD (Federazione Italiana Metal Detecting)
    • Dott. Giuseppe GAETA, già delegato FIMD Campania e Presidente dell’Associazione Esplorando la Campania
  • ORE 19.00- Consegna piastrine militari ai familiari dei soldati italiani di istanza a Montecorvino Rovella nel settembre 1943.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Furibonda lite in strada tra avvocatesse, a Pagani: la denuncia

  • Nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

Torna su
SalernoToday è in caricamento