"GustaSalerno"

"GustaSalerno"

Oltre 50 anni di bontà, la Pasticceria Romolo si fa più bella: coronato il sogno del Fondatore

Il sindaco: "Realizzando il sogno del Fondatore, la moglie Grazia ed i figli Carmen, Ilaria e Remo hanno rinnovato i locali della storica sede di Corso Garibaldi che diventano un accogliente ritrovo per gli amanti della bontà"

Innovazione e tradizione, animate dalla passione per tutto ciò che sa di buono. Questo il segreto della Pasticceria Romolo che dal 1967 delizia i palati dei salernitani e che, ieri, ha riaperto la sua sede di Corso Garibaldi, dopo il restyling.

L'augurio del sindaco

"La Pasticceria Romolo è un pezzo di storia del gusto e della dolcezza a Salerno. - ha osservato il sindaco Vincenzo Napoli, presente al taglio del nastro -  Realizzando il sogno del Fondatore, la moglie Grazia ed i figli Carmen, Ilaria e Remo hanno rinnovato i locali della storica sede di Corso Garibaldi che diventano un accogliente ritrovo per gli amanti della bontà. Una gustosa attrazione per la nostra città all'insegna della qualità e della tradizione".

La curiosità

Il restyling, infatti, riflette lo spirito che anima lo staff capitanato dal maestro cioccolatiere Remo Mazza, sempre alla ricerca di nuove squisite preparazioni e gustosi abbinamenti, nel rispetto della storia dei dolci del territorio, rendendo orgoglioso il suo papà che, dal cielo, ha visto coronato il suo sogno.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ceraso e Montano Antilia: stop a eventi e chiusura dei negozi

  • Coronavirus: nuove indicazioni ministeriali in Campania, parlano i sindaci salernitani

  • "Non comunicano i loro rientri dal Nord": la denuncia dei salernitani e l'appello di un cittadino "autoisolato"

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • Malore per una ragazza asiatica a Salerno, tensione nei pressi del Vestuti

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

Torna su
SalernoToday è in caricamento