"GustaSalerno"

"GustaSalerno"

Grani antichi e distanza "naturale": la pizza che "nun se 'nchiomm" arriva anche da Nonna Lucia

Il maestro pizzaiolo Donato Lardieri insieme a Lucia Impemba ha recuperato la antica ricetta dei mylloi, mitologica focaccia di miele e sesamo che si offriva a Cerere

La struttura

La bontà è di casa da Nonna Lucia di Capaccio: il profumo del grano, i colori della natura e il cielo limpido caratterizzano la splendida struttura di Lucia Impemba che ha suscitato interesse nel maestro pizzaiolo Donato Lardieri, papà della pizza made in Salerno che "nun se 'nchiomm", resa squisita e digeribile da una lievitazione lentissima e dai grani antichi. Proprio Lardieri, infatti, insieme a Lucia Impemba ha recuperato la antica ricetta dei mylloi, mitologica focaccia di miele e sesamo che si offriva a Cerere. Da qui, la continuità con la Sicilia, alla quale è dovuta la scelta delle farine siciliane per gli squisiti prodotti da forno proposti.

La curiosità

Depositaria dell’antica arte bianca cilentana, la signora Lucia è legata alla produzione di pane e dolci che è possibile acquistare attualmente in loco, ma gustose novità bollono in pentola: "Siamo in procinto di avviare una piccola distribuzione con la possibilità di una vetrina per e - commerce - annuncia il maestro Lardieri -E, insistendo l’antico panificio, con i forni rigorosamente a legna, in una tenuta di diversi ettari di campagna, si è pensato con la signora Lucia di utilizzare parte dello spazio per consentire la degustazione dei prodotti, pizza compresa, restituendo ai nostri amici la possibilità di tornare a trascorrere del tempo insieme con la distanza di sicurezza, a prova di Covid-19, garantita dagli spazi naturali".

96697596_10219690753397311_5056727935478661120_n-2

Utilizzando il grano per le farine prodotto in loco, insieme a quelli antichi siciliani dello storico partner Molini Riggi, dunque, si annuncia un'estate all'insegna del buongusto a Capaccio, in attesa di impiantare un piccolo mulino a pietra nei mesi successivi. La pizza che "nun se 'nchiomm", così, si prepara a sbarcare anche a Capaccio, in tiratura limitatissima, a cura del maestro Lardieri. Cresce, la curiosità tra gli amanti della genuinità e del mangiar sano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

biscotti 2-3-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Covid-19, altri 4 casi positivi in Campania: due sono a Cava de' Tirreni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

  • Sparatoria ad Angri, ferito un imprenditore: a novembre un attentato alla sua azienda

  • Coronavirus: contagiata una persona a Vallo, il nuovo caso

Torna su
SalernoToday è in caricamento