Acerno, si perdono due cercatori di funghi: salvati

I due uomini si sono smarriti nella zona del Cupone e Savastana. Tempestivo l'intervento del Nucleo di Protezione Civile

Due cercatori di funghi si sono smarriti nelle montagne di Acerno, precisamente nella zona del Cupone e Savastana.

L'intervento

Il Nucleo di Protezione Civile, allertato dal comandante della stazione dei Carabinieri di Acerno Fisichella, è prontamente intervenuto nella ricerca dei due dispersi. I volontari Antonio Sansone,  Donato Vece, Vincenzo Cerasuolo, Donato Veglia, Mario Pio Vece, Annamaria Savino e Michele Pio Avallone, insieme al carabiniere forestale Giuseppe Fiorillo, coordinati dal Capo Nucleo Angelo Vece  dal maresciallo Fisichella, organizzandosi in più squadre e battendo le aree sono riusciti ad individuare e recuperare i due dispersi.

Il commento

Soddisfatto Vece: “L'operazione di soccorso è stata possibile grazie ad un'attenta cooperazione tra il Nucleo di Protezione Civile e la locale Stazione dei Carabinieri e ad una buona conoscenza del territorio acernese da parte dei nostri Volontari. Ancora una volta il Nucleo ha dimostrato prontezza nell'intervento e ottima capacità organizzativa per far fronte all'emergenze".

Potrebbe interessarti

  • Maxi concorso della Regione Campania: come fare domanda

  • Grosso serpente sul lungomare di Salerno: l'appello dei cittadini

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Piano per rapinare un commerciante di Angri, ai domiciliari uno della banda

I più letti della settimana

  • Allerta meteo in Campania, le previsioni nel salernitano

  • Suicidio a Capaccio, 53enne si impicca con un foulard

  • Incidente sull'A2 del Mediterraneo, all'altezza di San Mango: 5 feriti di cui uno grave

  • Lutto a Mercato San Severino: il giovane Enzo muore in un incidente in Abruzzo

  • Si accoltella alla gola e poi si lancia in un dirupo: soccorso giovane a Salerno

  • Sorpresi a fare sesso sulla spiaggia, due turisti scambiati per residenti di Ravello

Torna su
SalernoToday è in caricamento