Minacce e violenze alla sua vicina: divieto di avvicinamento per un 51enne di Campora

Minacce di morte, parolacce e botte: episodi di violenza accaduti tra gennaio e febbraio 2014 e culminati in quello dell'8 febbraio in cui l'indagato ha aggredito la malcapitata con calci e pugni

Non potrà più avvicinarsi alla sua vicina di casa, nè raggiungere i luoghi frequentati dalla vittima, non potrà parlarle e dovrà mantenersi ad almeno 50 metri di distanza. Questo è quanto stabilito dal giudice  per le indagini preliminari del tribunale di Vallo della Lucania per G.S., un 51 enne di Campora accusato di molestie e minacce nei confronti della sua vicina.

Minacce di morte, parolacce e botte: episodi di violenza accaduti tra gennaio e febbraio 2014 e culminati in quello dell'8 febbraio in cui l'indagato ha aggredito la malcapitata con calci e pugni. A seguito della denuncia della donna ai carabinieri, dunque, questa è stata la sentenza del giudice.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Roccadaspide, raccoglie castagne cadute sulla strada: minacciato con un'ascia per il "furto"

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Allaccio abusivo all'energia elettrica: torna libero il titolare del "Giardino degli Dei"

Torna su
SalernoToday è in caricamento