Nocera Superiore, aggredisce una prostituta: arrestato

L'episodio si è verificato in via Nazionale. L'uomo, alla vista dei carabinieri, è fuggito tra le campagne: è stato rintracciato ed arrestato nelle ore successive al fatto

Immagine di repertorio

Notte movimentata quella tra martedì e mercoledì a Nocera Superiore: una donna, che esercitava la prostituzione nei pressi di via Nazionale, è stata aggredita a scopo rapina da uno sconosciuto. La scena non sfugge a qualche passante che allerta immediatamente i carabinieri: sul posto giungono i militari del reparto territoriale di Nocera Inferiore, agli ordini del tenente colonnello Gianfilippo Simoniello, che assistono in diretta al tentativo dell'uomo di strappare la borsetta della donna.

Tuttavia, alla vista dei carabinieri, l'aggressore abbandona i suoi propositi e si dà alla fuga verso le campagne, favorito dall'oscurità. I militari provvedono quindi a soccorrere la donna, di nazionalità nigeriana, conducendola in ospedale, dove è stata medicata. Inizia quindi la caccia all'aggressore. Un uomo viene fermato dai militari mentre tenta di rincasare nella mattinata: si tratta di S. G., 48 anni, del posto. L'arresto è stato convalidato dal giudice.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Pagani, spari in via De Gasperi: danneggiata un'auto

  • Cronaca

    Terremoto nel Golfo di Salerno: epicentro in mare

  • Cronaca

    Parcheggiatore abusivo al giudice: "Mi hanno picchiato in carcere a Salerno"

  • Cronaca

    Camorra, maxi sequestro di beni agli eredi del boss Giuseppe Cirillo

I più letti della settimana

  • Oliveto: muore per un incidente domestico a 25 anni, Yolanda aspettava un bimbo

  • Cava de' Tirreni, spari in centro: ferita accidentalmente una ragazza

  • Inseguimento a Nocera Superiore: 30enne arrestato dalla polizia

  • Dramma a Pontecagnano, 28enne si suicida con i gas di scarico della sua Hunday

  • Commercio, abbassa le saracinesche un altro negozio storico di Salerno

Torna su
SalernoToday è in caricamento