homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Pontecagnano Faiano, rapina finisce in violenza: due arresti

Sorpresi in casa dall'arrivo della padrona e del figlio, due malviventi non hanno esitato a picchiarli violentemente allo scopo di guadagnare la fuga: arrestati

Immagine di repertorio

Notte da incubo per una donna e per il figlioletto di quattro anni, vittime di un'aggressione scaturita da un fallito furto in abitazione. E' accaduto nella tarda serata di ieri a Magazzeno, sulla litoranea di Pontecagnano Faiano: due uomini, in seguito identificati come cittadini romeni, si sono introdotti all'interno dell'abitazione di una loro connazionale dopo aver forzato una finestra, allo scopo di mettere a segno un furto. Tuttavia la donna, in compagnia del figlio di quattro anni, è rientrata inaspettatamente a casa ed ha sorpreso i due malviventi che, vistisi scoperti, si sono scagliati contro la donna e il piccolo allo scopo di guadagnare la fuga.

La donna e il bambino sono stati picchiati violentemente ed uno dei due malviventi ha addirittura minacciato la connazionale puntandole un coltello alla gola. Allertati da alcuni vicini di casa, richiamati dal trambusto, sono giunti sul posto i carabinieri della stazione di Pontecagnano Faiano, che hanno tratto in arresto gli aggressori, identificati per C. F. 22 anni, incensurato e M. M. 27 anni, già noto alle forze dell'ordine, che nel frattempo avevano tentato di allontanarsi senza aver rubato nulla. Alle vittime del violento episodio, medicate presso il pronto soccorso dell’ospedale di Salerno, venivano evidenziati ematomi vari: madre e figlio sono stati giudicati guaribili in dieci giorni. Gli arrestati sono stati condotti presso il carcere di Salerno, zona Fuorni.

Dopo l'episodio verificatosi, non certamente il primo in quell'area, i residenti della zona litoranea chiedono maggiori controlli alle forze dell'ordine ed alle istituzioni.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Entra in casa della vicina e tenta di stuprarla: arrestato 24enne

    • Cronaca

      Palinuro, Anzola ancora non si trova: domani i funerali dei 2 sub salvati

    • Cronaca

      Dramma a Pontecagnano, anziano trovato morto in auto: si indaga

    • Cronaca

      Brucia la provincia di Salerno: decine di incendi tra l'Agro e il Cilento

    I più letti della settimana

    • Cede la ringhiera del lungomare Trieste di Salerno: in tre cadono sugli scogli

    • Tre sub morti a Palinuro: rinvenuti i cadaveri in mare

    • Rientra l'allarme a Sant'Eustachio: fiamme sulla collina domate all'alba

    • Palinuro, si cerca il corpo del terzo sub: le prime ipotesi sull'accaduto

    • Prostituta uccisa, arrestato un muratore salernitano: è accusato di omicidio

    • Cade dalle scale e sbatte la testa: muore casalinga di 65 anni

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento