Operaio perse un occhio mentre lavorava, inizia il processo: "Voglio giustizia"

Sul banco degli imputati è finito il titolare dell’impresa edile “Sottosuolo”, con l'accusa di condotte omissive, mentre sono stati citati in giudizio come terzi garanti anche la Castaldo Costruzioni e le compagnie assicurative

E’ iniziato il processo sull'incidente di Carmine Ruggiero, l’operaio che perse un occhio mentre lavorava lungo la Cilentana nei pressi di Agropoli.

Il processo

Sul banco degli imputati - riporta Il Mattino - è finito il titolare dell’impresa edile “Sottosuolo” che stava svolgendo i lavori, con l'accusa di condotte omissive, mentre sono stati citati in giudizio come terzi garanti anche la Castaldo Costruzioni e le compagnie assicurative. Questa mattina in aula si è presentato lo stesso Ruggio accompagnato dal suo avvocato. L’operato ha ricostruito l’accaduto chiedendo giustizia. A prendere la parola è stato anche l’ingegnere dell’Asl, che, nel corso della sua deposizione, ha precisato di non aver potuto visionare l’attrezzo che ha provocato le lesioni all’operaio. La prossima udienza è in programma il prossimo 9 settembre, quando verranno ascoltati gli altri operai.

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • Metrò del mare in Cilento: tutti gli orari

  • Ma come ti vesti... a un matrimonio estivo? Ecco tutti i consigli, dall’abito agli accessori

  • Mare sporco e cattivi odori: l'acqua sporca rovina la domenica ai salernitani

I più letti della settimana

  • Muore a 8 mesi nell'ospedale di Nocera, la famiglia già attenzionata: fissata l'autopsia

  • Incidente tra Salerno e Baronissi, scontro tra auto e moto: muore noto anestesista

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • Traffico di droga tra Piana del Sele e Calabria:15 arresti, sequestrati 12mila euro e due pistole

  • Treno non si ferma in stazione, i pendolari lo inseguono e il macchinista torna indietro

  • Choc a Sanza, mucche e vitelli trovati morti insanguinati in una strada

Torna su
SalernoToday è in caricamento