Al Capone: il gangster di origine angrese che terrorizzò gli USA

Al Capone è stato, senza dubbio, uno dei criminali più noti della storia degli Stati Uniti. Non tutti sanno, però, che Capone, pur essendo nato a New York, era originario di Angri

Al Capone

Alphonse Gabriel Capone, meglio noto come Al Capone, è stato, senza dubbio, uno dei criminali più noti della storia degli Stati Uniti. Non tutti sanno, però, che Capone, pur essendo nato a New York, era originario di Angri essendo i suoi genitori nati entrambi nel comune dell'Agro Nocerino Sarnese. Al nacque nel 1899 e cominciò la sua carriera come piccolo criminale al soldo di vari boss della Grande Mela. Durante questo periodo si guadagnò il suo soprannome Scarface a causa di una ferita al volto ricevuta mentre faceva il buttafuori in un locale malfamato.

Nel 1921 Al Capone si trasferì a Chicago dove si mise al servizio di Johnny Torrio. In pochi anni i due divennero i padroni del South Side di Chicago. In questi anni iniziò a commerciare illegalmente alcolici ed a sfruttare la prostituzione divenendo, in poco tempo, uno dei principali gangster americani. Risalgono a quegli anni la famosa strage di San Valentino, durante la quale alcuni killer al soldo di un alleato di Capone, uccisero a sangue freddo alcuni suoi rivali nella guerra castellammarese e la famosa cena in cui lo stesso Capone uccise a colpi di mazza da baseball tre mafiosi siciliani che gli stavano causando problemi.

Nel 1930 Al Capone divenne Nemico pubblico numero uno ed il governo statunitense formò un gruppo di Intoccabili, agli ordini di Eliot Ness, con il compito di assicurarlo alla giustizia. Ness, dopo lungo travagliare, riuscì ad incriminarlo per evasione fiscale. Venne, quindi, arrestato anche grazie alla giuria che sostituì, provvidenzialmente, quella che il gangster riuscì a corrompere. In carcere si ammalò di sifilide ed, usicito di galera morì all'età di 48 anni. Al Capone, oltre che per l'efferata carriera criminale, è entrato nell'immaginario collettivo anche grazie ad immortali interpretazioni cinematografiche, prime tra tutte quella di Robert De Niro nel film Gli Intoccabili, che ripercorre la lotta tra il gangster newyorkese ed Eliot Ness, interpretato da Kevin Costner e quella di Ben Gazzara in Quella sporca ultima notte. Anche il personaggio Tony Montana, criminale cubano interpretato da Al Pacino in Scarface, è ispirato ad Al Capone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

Torna su
SalernoToday è in caricamento