Alleate presenze

Come rassicuranti fantasmi di un passato mai così contemporaneo, i luoghi delle fotografie della bella mostra “Alleate presenze” alla Galleria Art.Tre di Enzo Rosco avvolgono il visitatore in carezze remote.
Gli autori, Corradino Pellecchia, Francesco e Luigi Siano riescono a togliere crudeltà alla violenza della loro guerra d’ombre in un gioco temporale fra i giorni del settembre del ’43 e oggi, inserendo nell’appagante e sereno stato dei luoghi, i soldati, le armi cruente e i mezzi blindati che invasero le strade di Salerno nelle ore successive allo Sbarco alleato che decise le sorti del conflitto mondiale in Europa.
E’ quasi un velo a coprire ciò che fu teatro della devastazione nella violenza delle esplosioni. Eppure sono gli stessi luoghi dei transiti che percorriamo oggi trascurandone la storia nobile e dolente di combattimenti e vittime che furono.
Immagini pacate e familiari della cronaca di 75 anni fa che il gioco abile e suggestivo della sovrapposizione di scatti fotografici rende amabile, cauto, rispettoso del dolore di quelle stagioni.
Una dopo l’altra le opere recuperano la memoria perduta dei luoghi restituendo a mura, piazze e strade la dignità dolce, tenera, di un passato importante e con forte valore di evento.
Una interessante operazione a cui Pellecchia e i due Siano, con le loro fotografie, riescono a garantire una preziosa qualità artistica e storica.

Edoardo Scotti

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Alla scoperta della Certosa di Padula con la guida Giuseppe Verga

    • dal 12 luglio al 31 dicembre 2019
    • Certosa di San Lorenzo – Padula
  • Concerto di beneficenza "Amadeus" a Salerno

    • Gratis
    • 14 dicembre 2019
    • SCUOLA DI MUSICA E ARTE AMADEUS
  • Eros Ramazzotti in concerto al PalaSele di Eboli: fan mobilitati

    • solo domani
    • 6 dicembre 2019
    • Palasele Eboli
  • Un Natale da favola: Cava diventa la città dell'incanto  

    • dal 7 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • "Santa Maria del Rifugio" .
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento