"L’Altra metà del Mare" per raccontare e promuovere le eccellenze: progetti "pilota" per la internazionalizzazione

Il console Famiglietti “Fra Vietri e Pellezzano luoghi da riscoprire e valorizzare”. Il sindaco Morra per rilanciare la tradizione tessile

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

“L’obiettivo de ‘L’altra metà del Mare’ è mettere a sistema le eccellenze. Promuovere le buone pratiche del territorio, incoraggiare le novità. Internazionalizzare le eccellenze, recuperare le tradizioni. Nel nostro piccolo siamo in campo per queste grandi sfide”. Così Luca Lamberti, di Direction Capri, e Gaetano Amatruda, giornalista e componente dell’associazione ‘Andare Avanti’, presentano, all’unisono, la due gironi di iniziative fra i comuni di Pellezzano e Vietri. Sono i due centri scelti per selezionare le diverse eccellenze e consolidare la internazionalizzazione, ‘progetti pilota’ per costruire percorsi.  La collaborazione con il concorso Miss Suisse Francophone, con la presenza delle finaliste e della Miss in carica Amelia Giànnarelli, è il volano per valorizzare i luoghi che, dicono i promotori “devono riscoprire una loro missione, a Pellezzano, a Vietri. Delle eccellenze che devono avere una dimensione internazionale”. 
In questa direzione alla presentazione l’autorevole adesione di Gennaro Famiglietti coordinatore nazionale FENCO (Federazione Nazionale Consoli) e Presidente dell’Istituto di Cultura Meridionale di Napoli. “La sfida delle internazionalizzazione è opportunità che i nostri territori e la Campania devono cogliere sempre di più. Bisogna favorire iniziative così” ha sottolineato l’avvocato Famiglietti.
Per il lancio anche l’avvocato Fabio Mammone, Caludio Romano (per la Pro loco di Pellezzano), Maria Chiara Sonatore (della Tenuta Bianca) e Luca Peruzzini per la Tecnocasa di Vietri che ha rilanciato sulla sinergia fra il privato ed il pubblico per la promozione territoriale.  Per presentare le giornate presenti Franco Benincasa Sindaco di Vietri e Francesco Morra, sindaco di Pellezzano.
Il sindaco del Comune costiero ha sottolineato i rapporti proficui e collaborativi tra il Comune e la Svizzera ed ha anticipato la serata di Sabato in Villa Comunale. La manifestazione sarà condotta da Andrea Avallone ed avrà la partecipazione straordinaria di Mercedes Henger, la presenza di Emanuele Scifo. Protagonista, in conferenza stampa, il sindaco Francesco Morra, lui che ha l’obiettivo di recuperare una tradizione e renderla occasione di sviluppo.  “A partire dalla prima metà dell’Ottocento, Pellezzano e la Valle dell’Irno, insieme ad altre zone della provincia di Salerno, videro il sorgere - ha detto Morra - di un primo modello di distretto industriale in Europa: quello fondato dagli Svizzeri, un modello che ha rappresentato molto. Lo abbiamo 
raccontato e continueremo a raccontare con la mostra ‘Pellezzano Punta di Diamante Svizzera’, una mostra fotografica dalla quale si partirà per trovare le ragioni e le proposte per rilanciare il comparto”.
La ricostruzione storica presso Villa Wenner a Pellazzano con Marco Navarra (Esperto in Fondi Ue e politiche di sviluppo locale), Italo Ventura (FareAmbiente Mare), Edoardo Imperiale (direttore generale della Stazione Sperimentale per l'Industria delle Pelli e delle materie concianti -Ssip).

Torna su
SalernoToday è in caricamento