Violazioni ambientali: carabinieri Noe sequestrano impianto a Pagani

E' stato nominato un amministratore giudiziario per tutelare i lavoratori. L'impianto nel quale sono state rilevate violazioni in materia ambientale si occupava di stoccaggio e recupero di rifiuti speciali non pericolosi e produzione di cassette in Hdpe

Un impianto industriale a Pagani scaricava acque reflue industriali nel Canale Fosso Imperatore, in assenza di autorizzazione, ed effettuava gestione di rifiuti in carta e plastica non conformi alla legge. Per questi motivi, i carabinieri del Noe di Salerno sono intervenuti e hanno sequestrato l'impianto.

Le conseguenze

E' stato nominato un amministratore giudiziario per tutelare i lavoratori. L'impianto nel quale sono state rilevate violazioni in materia ambientale si occupava -  scrive il quotidiano Il Mattino - di stoccaggio e recupero di rifiuti speciali non pericolosi e produzione di cassette in Hdpe.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 27 nuovi contagi in Campania: il bollettino

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, i dati del bollettino

  • Incidente mortale nella notte, Cava: giovane centauro perde la vita

  • "Non mi dai da bere? Ti accoltello": un arresto a Torrione, beccato anche uno spacciatore

  • Covid-19, De Luca: "In Campania fatto miracolo". E annuncia: "Vaccino contro tumore"

Torna su
SalernoToday è in caricamento