Calci e pugni alla moglie senza alcun motivo: a processo un uomo di Angri

La vittima sarebbe stata sottoposta ad una serie di angherie e minacciata di morte, anche via telefono

Offese, botte e minacce sono al centro di un processo atteso per un 36enne di Angri, chiamato a rispondere del suo comportamento nei confronti della moglie. Secondo le accuse della procura di Nocera Inferiore, l'uomo se la sarebbe presa per mesi con la moglie, che inutilmente avrebbe provato a difendersi, senza alcun risultato. La vittima sarebbe stata sottoposta ad una serie di angherie e minacciata di morte, anche via telefono. I fatti si riferiscono al 14 luglio del 2017, con un ulteriore capo d'accusa di lesioni commesso il 19 giugno del 2017, quando la donna fu presa più volte a schiaffi e pugni. La stessa rimediò ecchimosi e segni in volto, con sette giorni di prognosi refertati in ospedale. I due episodi, con date diverse, riguardano la stessa modalità di comportamento dell'imputato, citato direttamente a giudizio dalla procura. Una serie di denunce avevano avviato l'indagine nei suoi confronti, con la moglie decisa a non essere più sottomessa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

Torna su
SalernoToday è in caricamento