Pretende lo sconto sulla casa, carabiniera finisce a processo insieme al marito

La vittima denunciò i fatti ad aprile 2016, dopo aver subito minacce di gravi ripercussioni se non avesse effettuato un corposo sconto, pari alla metà della commissione prevista sull’intermediazione immobiliare

Sono stati mandati a giudizio per estorsione aggravata un sottufficiale donna dei carabinieri, insieme al marito, dopo la denuncia presentata dal titolare di un’agenzia immobiliare, con l’inchiesta portata avanti dalla Procura di Nocera Inferiore.

Le accuse

Il frutto dell'estorsione sarebbe risultato essere lo sconto del 50 per cento sull'acquisto di un appartamento. La vittima denunciò i fatti ad aprile 2016, dopo aver subito minacce di gravi ripercussioni se non avesse effettuato un corposo sconto, pari alla metà della commissione prevista sull’intermediazione immobiliare, rispetto al fitto di un appartamento. Secondo la procura, sarebbe stato proprio il ruolo del militare quello decisivo: insieme al marito avrebbe prospettato alla vittima il rischio di divulgare notizie riservate in violazione dei suoi doveri, nei confronti di un collaboratore dell’agenzia immobiliare. Provocandogli, in quel caso, anche una brutta pubblicità. Il titolare dell’agenzia infatti si vide costretto a cedere rispetto alle pretese. Due giorni fa, il gup ha mandato entrambi a processo, con inizio del dibattimento fissato per il prossimo aprile

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • Metrò del mare in Cilento: tutti gli orari

  • Ma come ti vesti... a un matrimonio estivo? Ecco tutti i consigli, dall’abito agli accessori

  • Mare sporco e cattivi odori: l'acqua sporca rovina la domenica ai salernitani

I più letti della settimana

  • Muore a 8 mesi nell'ospedale di Nocera, la famiglia già attenzionata: fissata l'autopsia

  • Incidente tra Salerno e Baronissi, scontro tra auto e moto: muore noto anestesista

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • Traffico di droga tra Piana del Sele e Calabria:15 arresti, sequestrati 12mila euro e due pistole

  • Treno non si ferma in stazione, i pendolari lo inseguono e il macchinista torna indietro

  • Choc a Sanza, mucche e vitelli trovati morti insanguinati in una strada

Torna su
SalernoToday è in caricamento