Spaccio nel centro di Angri, sei persone rischiano il processo

Sono i soggetti coinvolti in una indagine condotta dalla Procura di Nocera Inferiore, concentrata anche su una serie di presunti favori commessi all'interno del cimitero comunale

Sei persone rischiano il processo, ad Angri, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Sono i soggetti coinvolti in una indagine condotta dalla Procura di Nocera Inferiore, concentrata anche su una serie di presunti favori commessi all'interno del cimitero comunale. Nei dieci episodi circa, ricostruiti dai carabinieri della stazione locale, cessioni di hashish e marijuana, e anche il furto di una macchina. Gli indagati, all'epoca delle indagini, furono tutti raggiunti dal divieto di dimora ad Angri. Alcuni, durante gli interrogatori, si erano dichiarati estranei alle accuse, mentre altri riferirono di un consumo di stupefacenti ad uso personale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La seconda inchiesta

Nello stesso periodo, la procura aveva avviato un'indagine anche sul cimitero comunale, indagando anche li una decina di persone, per truffe presunte su esumazioni e tumulazioni, insieme a cambi di residenza fasulli. La doppia indagine era partita dopo la morte di un ragazzo di 19 anni, deceduto per cause naturali. Gli episodi documentati e relativi al filone sulla droga, furono registrati in buona parte del centro, come piazza Doria, attraverso pedinamenti ed intercettazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, Mondragone tra risse e feriti: alcuni bulgari in fuga verso il salernitano

  • "Salerno non è turistica: ha solo la fortuna di essere tra 2 costiere", la amara denuncia di un lettore

  • Siano grida al miracolo, la Madonna "appare" in chiesa: parla il sindaco

  • Paziente infetta dimessa dall'ospedale: blitz dei carabinieri a Polla

  • Svuotava le slot machine con il trucco del "pesciolino": arrestato 19enne salernitano

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

Torna su
SalernoToday è in caricamento