Truffa sulla vendita di due appartamenti ad Angri, finisce sotto processo

Secondo le accuse, circoscritte al 16 marzo 2017, ad Angri, l'uomo - in qualità di legale rappresentante di una società immobiliare, avrebbe stipulato con la vittima un contratto preliminare di vendita, per poi non rispettarlo

Avrebbe simulato la vendita di due appartamenti, incassando quasi la metà della somma. Ora è finito a giudizio per truffa un 32enne di Angri, mandato sotto processo con decreto di citazione diretta a giudizio. Secondo le accuse, circoscritte al 16 marzo 2017, ad Angri, l'uomo - in qualità di legale rappresentante di una società immobiliare, avrebbe stipulato con la vittima un contratto preliminare di vendita.

Le accuse

Al centro dell'accordo la vendita di due appartamenti destinati a civile abitazione, al prezzo di 420mila euro. Il potenziale acquirente, ora vittima e parte lesa nel processo, versò all'uomo 291.400 euro. La somma fu regolarmente incassata dall'indagato, ma a questo non seguì il trasferimento dei beni immobili. In ragione di ciò, l'uomo incassò la somma in contanti senza però procedere secondo contratto, con il compratore impossibilitato ad usufruire degli appartamenti. A quel punto lo stesso sporse denuncia ai carabinieri, dando inizio all'iter giudiziario nei confronti del 32enne, atteso ora dal processo. Solo il dibattimento chiarirà i contorni della vicenda, al vaglio ora del giudice monocratico del tribunale di Nocera Inferiore

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un salernitano in Cina: la testimonianza di Francesco Musto

  • Dramma al Ruggi, ragazza partorisce la figlia e poi muore di tumore

  • Caso sospetto di Coronavirus a Salerno: oggi l'esito dei test, l'ira del web per "l'imprudenza"

  • Lutto a Castellabate, muore il maresciallo dei vigili Vincenzo Cilento

  • Coronavirus, primo caso sospetto a Salerno: paziente trasferito al Cotugno

  • Coronavirus, due ragazze cilentane in quarantena

Torna su
SalernoToday è in caricamento