"Animali al contrattacco": tutti in piazza per la libertà degli amici di zampa

Gli obiettivi degli animalisti: "Chiudere i negozi che vendono animali, abolire le pellicce, vietare l'ingresso del circo con gli animali a Salerno"

Cuccioli in vetrina

Scendono ancora in piazza, gli amanti degli animali del nostro territorio, capitanati dal Coordinamento Animalista Salernitano. Chiari, gli obiettivi dei manifestanti: "Chiediamo di far chiudere i negozi che vendono animali, in quanto sono esseri viventi e non mera merce di scambio - spiegano in coro - abolire le pellicce dal pianeta terra, in quanto nessuno ha diritto di indossare indumenti che grondano sangue e vietare l'ingresso del circo con gli animali nel Comune di Salerno: nessuno può divertirsi sulla sofferenza di animali ridotti in schiavitù".

Sognando un mondo vegano, dunque, gli animalisti protestano contro la vendita e la schiavitù degli amici di zampa, pinna e piuma. "Nella città di Salerno esistono negozi che vendono animali e addirittura si propongono di farlo attraverso saldi -sbottano dal coordinamento - Chi ha aperto gli occhi non può più chiuderli". Il 20 gennaio, quindi, dalle ore 17 alle 19, in piazza Vittorio Veneto, gli animalisti lanceranno il loro messaggio di solidarietà e di affetto a tutti gli amici privati della loro libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Suicidio a Salerno, uomo trovato morto in strada: si indaga

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Incidente a Cassino, grave don Antonio Agovino di Sarno: i fedeli si riuniscono in preghiera

Torna su
SalernoToday è in caricamento