Deve sottoporsi ad un delicato intervento, ma ha problemi economici: l'appello di un salernitano

Un ragazzo che chiede di mantenere l'anonimato, lancia il suo appello alla comunità, attraverso la parrocchia della Medaglia Miracolosa. Don Pierluigi Nastri ha preso a cuore la sua storia, chiedendo collaborazione e solidarietà a tutti

Don Pierluigi Nastri

Ha subito l'amputazione di una gamba, a seguito di gravi problemi di salute causati dal diabete, nonostante abbia appena 36 anni. Ed ora deve affrontare un delicato intervento al Nord, per consentirgli di avere una protesi che gli permetta un minimo di autonomia motoria. Ma, per farlo, necessita di almeno 5 mila euro di spese mediche, senza contare quelle che dovrà affrontare la madre che lo accompagnerà in questo nuovo percorso. Così, un giovane salernitano (che vuole mantenere l'anonimato ndr) chiede aiuto alla comunità, attraverso la parrocchia della Medaglia Miracolosa. Don Pierluigi Nastri ha preso a cuore la sua storia, chiedendo collaborazione e solidarietà a tutti i cittadini.

Raccogliendo il suo appello, dunque, la nostra redazione estende la richiesta di aiuto ai lettori: la famiglia del ragazzo che deve sottoporsi all'intervento versa in pessime condizioni economiche e confida, dunque, nel buon cuore dei salernitani. Chiunque volesse contrubuire, può rivolgersi direttamente al parroco della Medaglia Miracolosa, don Pierluigi Nastri, in via Matteo Galliano, nei pressi della Lungoirno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di casa e sparisce nel nulla: imprenditore trovato morto a Colliano

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Pioggia di multe per i clienti dei negozi a Scafati: scoppia la rivolta dei commercianti

  • Uccisa e abbandonata a Salerno, 18 anni di carcere per l'assassino di Mariana

  • Presunto ufo a Capaccio Paestum: lo scatto attenzionato dagli esperti

  • "E' il tuo turno? Non mi interessa: ti ricevo dopo": sgarbo e razzismo all'Asl di San Severino

Torna su
SalernoToday è in caricamento