Reggio Emilia: arrestata la "Banda dei nonni", tra di loro un salernitano

La banda, composta da quattro persone dai 48 ai 76 anni, è stata ritenuta colpevole di ben 9 rapine ai danni di diversi esercizi commerciali ed uffici postali di Reggio Emilia

Anche un salernitano di 57 anni faceva parte della cosiddetta Banda dei nonni, un gruppo di 4 persone, dai 48 ai 76 anni, che, nel giro di qualche anno, sono stati responsabili di ben 9 rapine a Reggio Emilia. La banda fu colta in flagranza di reato dopo una rapina ai danni di una farmacia nel febbraio del 2015.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da lì sono partite le indagini degli uomini della squadra mobile di Reggio Emilia che, grazie alla collaborazione di diversi cittadini, sono riusciti a collegare la banda ad altri 8 colpi ai danni di negozi, farmacie ed uffici postali alcuni dei quali visitati anche due volte. Al salernitano P.A. ed ai suoi complici D.Z., 48enne originario di Torino, M.S. e A.M., rispettivamente di 69 e 76 anni, è stata notificata un'ordinanza di custodia cautelare, per i primi due in carcere mentre per i più anziani agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus a Cava de' Tirreni, morto luogotenente dei carabinieri

  • Covid-19: situazione drammatica al Ruggi, anziana in gravissime condizioni

  • Covid-19: altri 3 contagi a San Mango, nuovi casi a San Severino, Sarno, Vibonati e Nocera

  • Covid-19 a Cava, lo sfogo di Carla De Pisapia: "Mio padre è morto e devono ancora farmi il tampone"

  • Covid-19: contagi in diminuzione in Campania, l'analisi dei dati

  • Covid-19: in Campania 2.677 contagi, 8 nuovi positivi a Salerno città

Torna su
SalernoToday è in caricamento