In arresto cardiaco da Amalfi a Castiglione: salvato dai medici

Era arrivato al presidio in codice rosso. Il cuore dell'uomo ha ripreso a battere grazie all'intervento del medico rianimatore. Dopo il trasferimento al porto di Maiori, trasportato in eliambulanza al Ruggi

Pronto soccorso Ruggi di Salerno, foto archivio

La vita di un anziano di Amalfi è appesa ad un filo ma il suo cuore ha ripreso miracolosamente a battere. Nel primo pomeriggio, l'uomo di 78 anni era stato trasportato al presidio di Castiglione in arresto cardiaco. Dopo trenta minuti di manovre, s'è aperto uno spiraglio. Il cuore ha ripreso la propria attività e l'uomo, privo di coscienza, è stato portato in ambulanza al porto turistico di Maiori per l'ultimo - e decisivo - trasferimento in eliambulanza all'Ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

Torna su
SalernoToday è in caricamento