Insegue, minaccia e aggredisce la sua ex convivente: 42enne finisce in carcere

Le indagini hanno permesso di appurare che l'uomo, durante ed al termine della relazione sentimentale con la donna, aveva messo in atto una serie di molestie nei suoi confronti con pedinamenti, minacce ed aggressioni

Un cittadino di 42 anni, G.N.C le sue iniziali, nato in Romania ma residente ad Ascea, è stato arrestato dai carabinieri di Vallo della Lucania perché è accusato di atti persecutori nei confronti della ex convivente, al punto di aver ingenerato in lei un permanente stato di ansia e di paura. Le indagini hanno permesso  di appurare che l’uomo, durante ed al termine  della relazione sentimentale con la donna, aveva messo in atto una serie di molestie nei suoi confronti con pedinamenti, minacce ed aggressioni.

Dopo le formalità di rito il 42enne è stato portato presso la casa circondariale  di Vallo della Lucania a  disposizione dell’Autorità Giudiziaria
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Festa della Liberazione, rientro traumatico per i salernitani: traffico dalla Costiera Amalfitana al Cilento

    • Cronaca

      Nocera Inferiore, gambizzazione di un 40enne: chi ha sparato non era solo

    • Cronaca

      Maltrattava la moglie e la minacciava con una pistola: commerciante arrestato

    • Cronaca

      Ambulanti abusivi sul lungomare, vigili in azione. Napoli: "Ho chiesto al Prefetto un tavolo per la sicurezza"

    I più letti della settimana

    • Si capovolge con l'auto tra Olevano e Battipaglia: Vicinanza vivo per miracolo

    • La Valle dell'Irno piange il giovane Rosario, ucciso da un brutto male

    • Lutto al Ruggi d'Aragona: morto Giovanni Cantone, padre del direttore generale

    • Dramma ad Angri, uomo si toglie la vita nel cimitero: sotto choc familiari e amici

    • Ruggi, donna muore per un'emorragia cerebrale: donati gli organi

    • Dramma a Roccapiemonte, donna si lancia dal terzo piano e muore

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento