Nuovo asilo nido in via Bottiglieri. De Luca: "Salerno città solidale"

Il nuovo asilo, che sorge nei locali che anni fa hanno ospitato il Conservatorio, sarà inaugurato il 2 settembre. Dispone di 30 posti, è costato circa mezzo milione di euro

Presentazione lavori asilo nido Bottiglieri

Il Comune di Salerno ha presentato l'avvio dei lavori di adeguamento dei locali da adibire a nuovo asilo, in via Bottiglieri. E' il nono asilo comunale "e un altro - ha detto il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca - nascerà nei prossimi dieci mesi nell'area della Cittadella Giudiziaria, riservato ai dipendenti ma anche ai residenti". L'Asilo Bottiglieri sorge nell'immobile che ha ospitato anni fa il Conservatorio. Aumenta la ricettività cittadina di ulteriori 30 posti - totale 463 bambini - ospitando 15 divezzi e 15 semidivezzi, dunque piccoli utenti di età compresa tra 0 e 36 mesi. Il nuovo asilo, tutto in parquet tranne i servizi, dispone di 2 sale per le attività ludico-ricreative, 2 sale mensa, 2 sale per il riposo. Sorge su 550 mq di superficie utile. Il neo assessore alle politiche sociali, Nino Savastano, ha illustrato l'investimento: "Attingiamo ad un finanziamento di 1,3 milioni di euro, fondi strutturali destinati alle politiche per l'infanzia - ha detto l'assessore accompagnato dal direttore settore politiche sociali Rosario Caliulo - e già utilizzati in parte per la ristrutturazione del parco giochi nel Rione Petrosino, annesso all'asilo dove mancava la sezione lattanti. Il nuovo asilo comunale Bottiglieri è costato circa mezzo milione di euro: 312mila euro per l'avvio dei lavori, 156mila euro per la ristrutturazione, 23mila euro per gli arredi. L'obiettivo era arrivare al primo posto in Italia nel rapporto tra posti disponibili negli asili nido comunali e il numero degli abitanti. Abbiamo toccato quota 30,05%, un risultato straordinario che affianca Salerno a Modena, Reggio Emilia, Firenze".

"L'Asilo Nido Bottiglieri era uno degli impegni qualificanti che abbiamo assunto tempo fa con la città di Salerno - ha aggiunto il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca - a Salerno abbiamo avuto e continuiamo ad avere due punti d'eccellenza: le politiche sociali e le politiche per l'ambiente. Sono anche i punti nei quali noi sforiamo nel bilancio, perché - valga un esempio per tutti - la raccolta differenziata costa e non è agevole pagare 450 dipendenti che si occupino del "porta a porta". Le nostre caratteristiche di città dell'accoglienza e solidale vanno conservate. In questo modo, Salerno dà anche una mano alla Regione. La Campania, infatti, è a livelli imbarazzanti per quantità di asili nido, insieme a Sicilia e Calabria. Il nostro obiettivo è averne 200 nei prossimi anni e Salerno contribuisce in maniera notevole con i suoi 9 asili, che presto diventeranno 10. Ora tocca alle maestranze: noi dobbiamo aprire l'Asilo Bottiglieri il 2 settembre, quindi non andate in ferie perché le ferie fanno male..". Conclusione affidata al sindaco Enzo Napoli: "L'Asilo Nido Bottiglieri era un impegno assunto con i cittadini e l'abbiamo rispettato. Sarà funzionale alle esigenze di tante famiglie che vivono nella parte alta di Salerno, più via Luigi Guercio. Ci sono 9 mq di spazio pro capite e tanto spazio verde per le attività dei giovanissimi ospiti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La prof fa l'appello e viene sbeffeggiata dagli studenti: il caso a Salerno

  • Docente in difficoltà sbeffeggiata dagli alunni, un genitore alla nostra redazione: "Ha fatto tutto da sola"

  • Scontro tra auto e bici, muore Marco Aliberti: Baronissi a lutto

  • Incidente a Salerno, perde il controllo della moto e cade: morto 16enne

  • Incidente in via Croce, muore il giovane Vittorio Senatore: Cetara a lutto

  • Salerno, morte di Antonio Junior De Sarlo: chiesto il processo per l'amico

Torna su
SalernoToday è in caricamento