L'Asl Salerno inaugura il Centro per la cura dei disturbi alimentari

A tagliare il nastro del nuovo centro realizzato dell’Asl, che aprirà i battenti in via Martin Luther King, negli spazi attigui al Dipartimento di Salute Mentale (quartiere Mariconda), sarà il Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca

E tutto pronto per l’inaugurazione per il “Centro di Riabilitazione per i Disturbi Alimentari” di Salerno, la prima struttura residenziale in Regione Campania dedicata alla cura dei disturbi dell’alimentazione, come l’anoressia e la bulimia. L’appuntamento è fissato per giovedì 21 dicembre alle ore 9. A tagliare il nastro del nuovo centro realizzato dell’Asl, che aprirà i battenti in via Martin Luther King, negli spazi attigui al Dipartimento di Salute Mentale (quartiere Mariconda), sarà il governatore della Regione Campania e commissario alla sanità Vincenzo De Luca.

I dettagli

La nuova struttura costituisce un centro specialistico di rilievo nazionale, fortemente voluto dell’Asl Salerno e realizzato grazie ai finanziamenti della Regione Campania. La terapia dei disturbi del comportamento alimentare sarà qui concepita in termini interdisciplinari ed integrati, che prevedono la collaborazione di diverse figure professionali: nutrizionisti, psichiatri, psicologi clinici, internisti, dietisti.

Il percorso di cura è articolato in diversi step, dall'accesso ambulatoriale, con la prima accoglienza, alla consulenza, dalla diagnosi alla programmazione di diversi tipi di intervento, fino al ricovero ordinario e residenziale, per i casi più critici, nei quali la famiglia non riesce più a farsi carico della gestione del disturbo, con periodi di ricovero di tre e sei mesi. La nuova struttura è dotata di camere da letto adeguatamente arredate con armadi e scrivanie, bagni privati, una sala da pranzo con cucina attrezzata, un salotto con tv, una sala per le attività ricreative, con biblioteca e internet-point. Sono poi attivi due ambulatori e una medicheria gestita da personale specificamente formato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fino a ieri i soggetti che, per tali problematiche, avevano bisogno di assistenza continuativa diurna e notturna dovevano rivolgersi ad altre regioni, con disagi enormi per gli stessi ammalati e le loro famiglie. E con i costi di mobilità passiva, a carico della Regione Campania, che tali ricoveri fuori regione comportavano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

  • Dramma a Baronissi, uomo si suicida in casa: il cordoglio di Valiante

Torna su
SalernoToday è in caricamento