Assenteismo al Ruggi, 12 dipendenti a processo: condannata la caposala

Rigettata la richiesta della costituzione in parte civile di un’associazione dei consumatori e quella dell’ospedale che aveva avanzato una provvisionale da 20mila euro da liquidare subito

Arrivano le prime condanne per i dipendenti dell’azienda ospedaliera-universitaria Ruggi d’Aragona di Salerno finiti nel ciclone giudiziario sul fenomeno dell’assenteismo. Nella giornata di lunedì il giudice per le udienze preliminari Indinnimeo, infatti, ha stabilito una condanna a sei mesi – pena sospesa – nei confronti di una caposala, che venne sorpresa dalla Guardia di Finanza mentre, in orario di lavoro, passeggiava sulla spiaggia di Vietri sul Mare. Il pubblico ministero Francesco Rotondo aveva chiesto una pena di un anno e 10 mesi, che il gup ha rimodulato in sei mesi, con risarcimento del danno all’azienda ospedaliera.  

Rigettata la richiesta della costituzione in parte civile di un’associazione dei consumatori e quella dell’ospedale Ruggi che aveva avanzato una provvisionale da 20mila euro da liquidare subito. Per il resto l’udienza preliminare si è conclusa con un solo prosciolto e dodici rinvii a giudizio. Esce dal processo un dipendente che rispondeva di un solo episodio in cui aveva timbrato al posto di un collega. Ad affrontare il processo, che inizierà a febbraio, gli altri 12 dipendenti accusati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Suicidio a Campagna, 31enne si toglie la vita: comunità a lutto

Torna su
SalernoToday è in caricamento