Assenteismo al Ruggi: due dipendenti rischiano il processo-bis

Non si ferma l'inchiesta contro i dipendenti dell'azienda ospedaliera-universitaria finiti nel mirino della Procura della Repubblica di Salerno. Chiesto un altro rinvio a giudizio per due licenziati

Non si ferma l’inchiesta sui “furbetti” del cartellino avviata dalla Procura della Repubblica di Salerno nei confronti dei dipendenti dell’azienda ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Due dei sei dipendenti già licenziati per assenteismo (Carmine De Chiaro e Carmela Di Paolo)  – riporta La Città – rischiano un altro processo perché inseriti nell’elenco con gli 84 imputati finiti nel mirino degli inquirenti. Con loro rischia un secondo rinvio a giudizio anche Enrico Severino, accusato di avere timbrato per decine di volte al posto dei due infermieri e di altri tre dipendenti del Ruggi (Maria Rosaria Russo, Margherita Magliacano e Gennaro Fierro). L'udienza preliminare è in programma per il 1 marzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Paura a Battipaglia, rapinato un supermercato: donna ferita

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

Torna su
SalernoToday è in caricamento