Tensioni tra le associazioni del 118: mandati non pagati per "mancanza di fondi"

Il Comitato Spontaneo delle associazioni di volontariato per il trasporto infermi del 118 scrive ai vertici dell'Asl di Salerno per avere chiarezza: "Senza rimborsi, non si va avanti"

"I mandati non possono essere pagati per mancanza di fondi": questa la notizia che ha fatto scattare l'allarme tra le associazioni di volontariato per il trasporto infermi del 118 dell' Asl di Salerno. Riunendosi in un comitato spontaneo, dunque, i sanitari hanno inviato una lettera ai vertici dell'Asl per fare chiarezza sull'assurda vicenda.

"E' possibile che si debba vivere sempre nell'illusione che un giorno tutto riesca ad essere amministrato in modo giusto? - domandano in coro - Risulta molto difficile a noi comprendere il motivo per il quale il pagamento degli stipendi dell'Asl venga sempre e comunque garantito, contrariamente a quello dei rimborsi per le associazioni di volontariato che, nonostante le evidenti difficoltà, quotidianamente garantiscono assistenza sanitaria ai cittadini, salvando loro la vita".

Sottolineando la difficoltà nell'individuare il giusto interlocutore, dunque, le associazioni hanno rimarcato che per il nuovo mese, senza il pagamento dei rimborsi, non potranno più proseguire il servizio: "Come possono i nostri fornitori continuare a farci credito? Con quale carburante i nostri mezzi potranno soccorrere i cittadini?", chiedono basiti nella lettera, in attesa di ricevere le attese risposte dall'Asl.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

Torna su
SalernoToday è in caricamento