Atto vandalico all'Arcigay: visita della Boldrini, parla il sindaco di Salerno

Il primo cittadino esprime solidarietà ad attivisti e militanti LGTBQ per il grave atto vandalico ed auspica indagini immediate che portino all'individuazione dei responsabili

Solidarietà da Palazzo di Città, all'Arcigay Marcella Di Folco, a seguito dell'atto vandalico messo a segno  venerdì sera. Il sindaco Vincenzo Napoli e la Civica Amministrazione esprimono ferma condanna per i responsabile dell'increscioso episodio avvenuto nei locali comunali in via Pandolfina Fasanella.

Il primo cittadino esprime solidarietà ad attivisti e militanti LGTBQ per il grave atto vandalico ed auspica indagini immediate che portino all'individuazione dei responsabili:

Salerno è citta democratica e rispettosa dei diritti civili.  L'isolato, ma non per questo meno preoccupante episodio, non fermerà l'impegno condiviso per l'affermazione dei valori della dignità personale e sociale. Il Comune di Salerno farà d'intesa con Arcigay tutto quanto utile per il ripristino immediato della sede garantendo la riprese delle importanti attività culturali, civili, sociali che vi si svolgono al servizio della nostra comunità


Inoltre, in questo pomeriggio, l'onorevole Laura Boldrini che alle 18 sarà ad Eboli per un convegno, si recherà presso la sede dell'Arcigay di Salerno per esprimere la sua vicinanza all'associazione presa di mira. L'appuntamento è per le 15,30 , in vicolo Fasanella. Proseguono, intanto, le indagini delle forze dell'ordine, dopo la denuncia dell'Arcigay sull'accaduto.

La solidarietà di FGS Campania

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La treccia dorata di Melissa consegnata ai genitori: fissati i funerali della 16enne, i primi riscontri degli esami

  • Tragico incidente a Baronissi: morto un 21enne, un arresto per guida in stato di ebbrezza

  • Agropoli, rubata la salma di Pasquale Picariello: familiari sotto choc

  • Melissa, è il giorno del dolore: i compagni cambiano l'aula

  • Droga tra Agro e Irno, 14 arresti: uno dei fornitori vicino al clan Fezza - D'Auria

Torna su
SalernoToday è in caricamento