I bambini di Casa Betania ricevono il battesimo

A queste mamme vengono proposti percorsi di protezione e di riacquisizione della perduta dignità e vengono altresì forniti strumenti di supporto ad una genitorialità consapevole

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Emmaus, insieme all’associazione madre Casa Betania, si occupa da 40 anni di estreme povertà e, in particolare, dà accoglienza a madri in difficoltà, molto spesso maltrattate nell’ambito familiare ma altrettanto spesso vittime di disagio socioeconomico.

A queste mamme vengono proposti percorsi di protezione e di riacquisizione della perduta dignità e vengono altresì forniti strumenti di supporto ad una genitorialità consapevole. Negli ultimi tempi, alcune di loro hanno sentito il bisogno di approfondire tematiche religiose, intese come veicolo di interpretazione del loro malessere. Le mamme hanno poi voluto che anche i loro piccoli venissero coinvolti in questi processi di crescita e così hanno chiesto che venisse impartito loro il sacramento del battesimo.

Fatta questa lunga ma necessaria premessa, siamo felici di comunicarVi che Lunedi 15 luglio alle ore 19.00 presso la Parrocchia di San Vito Martire di Cava dè Tirreni 3 bimbi di circa tre anni saranno battezzati. Per la nostra piccola comunità familiare e per la più grande comunità territoriale sarà un evento non solo di alta spiritualità ma anche di integrazione sociale. Per questo alla funzione religiosa farà seguito un momento di festa per tutti in oratorio.
   
La nostra gratitudine a Don Osvaldo Masullo, Vicario Generale dell’Arcidiocesi Amalfi-Cava e Parroco di San Vito, per la fraterna ospitalità e per la concreta disponibilità.

Grazie anche a Lazzaro Bomboniere, da sempre sinceramente e gratuitamente vicino alle nostre iniziative solidali.  
 

Torna su
SalernoToday è in caricamento