Piano Nazionale Scuola Digitale, taglio del nastro per la Biblioteca innovativa del Picentia

“L’idea si è dimostrata vincente e ha consentito il riconoscimento nazionale – spiega la Preside dell’IC Picentia, Ginevra de Majo - tanto da suscitare l’interessamento dell’Università di Parma"

E' stata inaugurata questa mattina, presso l’IC Picentia di Pontecagnano Faiano, in via Liguria, la nuova  Biblioteca digitale. Il progetto finanziato nell’ambito del  Piano Nazionale Scuola Digitale, è risultato secondo ex equo nella graduatoria nazionale tra 3300 progetti candidati, e prevede la catalogazione sulla piattaforma del Sistema Bibliotecario Nazionale del patrimonio librario della rete di biblioteche aderenti al progetto. Inoltre, ha consentito di acquistare e mettere a disposizione della comunità la piattaforma MLOL che offre agli utenti più di 200.000 risorse digitali, riviste, libri, filmografia, musica ed altro.

Le caratteristiche

La nuova Biblioteca digitale, colorata, con tappeti e tavoli scomponibili, dotata di computer, tablet e schermo, sarà aperta la mattina per le classi e, per il  territorio, due pomeriggi settimanali a partire da gennaio, precisamente il mercoledì e il giovedì fino alle 17.30. “L’idea che si è dimostrata vincente e che ha consentito il riconoscimento nazionale – spiega la Preside dell’IC Picentia Ginevra de Majo -  tale da suscitare  l’interessamento dell’Università di Parma che ha commissionato uno studio di caso sulla nostra biblioteca, nell’ambito di una tesi sulle biblioteche scolastiche  innovative, è quella di aver creato, contestualmente, una rete di biblioteche sul territorio. Un risultato che dà lustro alla Picentia e alle altre scuole partner, che  amplia la platea dei lettori, consentendo alla cittadinanza di avere accesso gratuitamente oltre che al patrimonio librario, a una pluralità di risorse online”.

I partners

Al progetto ha aderito la rete territoriale di biblioteche Amina, di cui fanno parte la Biblioteca comunale Alfonso Gatto presso il Museo Archeologico, le biblioteche  degli Istituti comprensivi di Moscati e Pontecagnano sant’Antonio, la biblioteca di Legambiente La Tana di Sofia, e la biblioteche dell’oratorio Virtus Nova.  L’Associazione Avalon di Pontecagnano Faiano cui spetta il compito di animare e supportare i partner con attività, sarà protagonista di numerose iniziative di  promozione della lettura nelle scuole eventi, percorsi di lettura animata e scrittura creativa.

Potrebbe interessarti

  • Salerno: 5 locali perfetti per trascorrere una serata in riva al mare

  • "Aiuto, la strada è infestata dai serpenti": allarme dei residenti a Calata San Vito

  • Invasione di insetti rossi a Salerno: la gente scappa dal lungomare

  • Il mare più bello d'Italia è quello di Pollica e del Cilento Antico: parola di Legambiente e Touring Club

I più letti della settimana

  • Salerno: 5 locali perfetti per trascorrere una serata in riva al mare

  • Sole, mare e panorami mozzafiato: i Giardini del Fuenti incantano grandi e piccini

  • Traffico di droga tra Piana del Sele e Calabria:15 arresti, sequestrati 12mila euro e due pistole

  • "Nero di m...." rissa su Corso Garibaldi a Salerno: arrivano i carabinieri

  • Curiosità a Salerno, tifosi della Salernitana pescano un grosso calamaro

Torna su
SalernoToday è in caricamento