Bimbo tenta il suicidio a Battipaglia, lo sfogo della madre: "Solo bugie"

La donna smentisce la ricostruzione fatta dai carabinieri dopo che il figlio è precipitato dal balcone della loro abitazione. Escluse problematiche legate al bullismo. Interrogata una maestra della scuola che frequenta il piccolo

Mio figlio è caduto. Tutto qui”. In un’intervista al quotidiano Il Mattino, la signora Annarita fornisce una versione completamente diversa rispetto a quella ricostruita dai carabinieri rispetto al tentato suicidio del figlio di appena dieci anni.

Lo sfogo

La donna, che da quattro anni è rimasta vedova, smentisce questa ipotesi: “Sono state diffuse notizie errate. E a pagarne le conseguenze psicologiche ora saremo noi, io mio figlio e la mia famiglia. Non corrisponde alla verità ciò che è stato scritto. Il mio bambino non ha tentato il suicidio ieri mattina. Si è trattato soltanto di un incidente che, per fortuna, non è sfociato in tragedia”. Poi nega anche il ritrovamento di un biglietto che il figlio avrebbe scritto per spiegare i motivi di quel gesto: “Non è vero. Non ho mai dichiarato queste cose”. E spiega: “Stavamo andando a scuola, quando lui mi ha detto di aver dimentico un quaderno. Siamo tornati a casa e lui è salito a prenderlo nella sua cameretta. Poi incidentalmente, affacciandosi dalla finestra, è scivolato ed è caduto. Ripeto, nessun tentativo di suicidio”. La madre del bimbo esclude che il figlio possa essere vittima di bullismo a scuola: “Me lo avrebbe detto”. Ora come sta? “Non bene. Non mi va di parlare delle sue condizioni. So solo che ha un trauma toracico, una frattura alla gamba e al braccio sinistro è sedato. Dovrà mettere un busto. Sta lottando tra la vita e la morte. Lasciateci in pace”.   

Le indagini

Lunedì mattina – secondo quanto ricostruito finora dagli inquirenti – il piccolo è uscito da casa insieme con la madre per andare a scuola. Lungo la strada, avrebbe detto di aver dimenticato qualcosa a casa: è rientrato ed è salito in mansarda per poi gettarsi nel vuoto. I motivi non sono ancora del tutto chiari, ma i militari dell'Arma, escludendo problemi legati ad atti di bullismo, confermano comunque problematiche di natura scolastica emersi da un presunto bigliettino lasciato dal bimbo che frequenta la quinta elementare nella cittadina alle porte della Piana del Sele. Nel bigliettivo il bimbo citerebbe una maestra con la quale non andava d'accordo e la quale è stata già interrogata dai carabinieri. Per questo, forse, non voleva più tornare a scuola. Una versione dei fatti smentita dalla madre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

  • Coronavirus: nuove indicazioni ministeriali in Campania, parlano i sindaci salernitani

  • Caso sospetto di Coronavirus a Ravello, isolato autista: chiuso il pronto soccorso

  • Coronavirus in Campania, De Luca scrive ai presidi: "Annullare le gite"

  • Coronavirus, capaccese torna da Piacenza e non si sente bene: esito negativo al test

Torna su
SalernoToday è in caricamento