Salerno, sgomberati bivacchi in via Robertelli e lungomare Tafuri

Operazioni della polizia municipale in via Sabato Robertelli e in lungomare Tafuri: sanzionate e verbalizzate nove cittadini di nazionalità romena

Sgomberati due bivacchi nella zona centrale di Salerno, nei pressi di Torrione: il primo era stato allestito nell'area di sosta (di competenza di Salerno Mobilità) di via Sabato Robertelli, il secondo nei pressi del parco giochi di lungomare Tafuri. In entrambi i casi sono intervenuti gli uomini della polizia municipale di Salerno, agli ordini del capitano Eduardo Bruscaglin. I vigili hanno fatto sgomberare le due zone e hanno identificato, verbalizzato ed allontanato in totale nove cittadini, due trovati nei pressi del primo bivacco, gli altri sette nei pressi del secondo. I cittadini "sgomberati" erano tutti di nazionalità romena. Una microdiscarica abusiva è stata invece ripulita nei pressi del centro agro alimentare, nella zona industriale.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Abusivismo edilizio: 10 denunce, nei guai il titolare di un hotel di lusso

    • Cronaca

      Giallo nel salernitano: colpito all'addome da un'arma da fuoco, è grave

    • Cronaca

      Blitz in un negozio di Eboli: sequestrati 5.549 prodotti, sanzioni fino a 25mila euro

    • Cronaca

      Assalto con sparatoria ad un portavalori sul raccordo Salerno-Avellino: banditi in fuga

    I più letti della settimana

    • Pastena, arrestato l'uomo che ha ucciso un cane a calci

    • Dramma a Scala, si toglie la vita e lascia una lettera ai parenti

    • Dichiarazione choc dell'assassino di Chicca, i Veterinari: "Possibili disturbi della condotta"

    • Assalto con sparatoria ad un portavalori sul raccordo Salerno-Avellino: banditi in fuga

    • "Ti piace, dì la verità": messaggi choc tra il 37enne e la figlia della sua compagna

    • Il "meteorite del Cilento" protagonista all'Arena di Giletti su Rai 1

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento