Camerota, al via i lavori di restyling di "Palazzo Salerno" e del centro storico

La Regione ha autorizzato l'utilizzo delle economie di gara per la realizzazione dei progetti "Recupero e riuso del Palazzo Salerno" e ‘Riqualificazione degli spazi aperti e miglioramento dell’accessibilità al centro storico"

Lo aveva anticipato il sindaco di Camerota, Mario Salvatore Scarpitta, dopo l’incontro di qualche settimana fa in Regione Campania tra lo stesso primo cittadino e i dirigenti di Palazzo Santa Lucia. Oggi, però, arriva la conferma e l’assenso ufficiale della Regione Campania, ente erogatore del finanziamento, all’utilizzo delle economie di gara per la realizzazione dei progetti "Recupero e riuso del Palazzo Salerno" e ‘Riqualificazione degli spazi aperti e miglioramento dell’accessibilità al centro storico".

I progetti

Per entrambe le opere non si è ancora decretata la conclusione, in quanto alcuni imprevisti ne hanno rallentato l’esecuzione, rendendo necessaria la modifica della strategia di approccio operativo, con la redazione di apposita variante. In particolare i lavori di Recupero e riuso del Palazzo Salerno sono sospesi a causa della redazione e approvazione della perizia di variante, giustificata da circostanze, al momento dell'appalto dell'opera, imprevedibili (ritrovamenti archeologici al di sotto del primo livello), oltre che dall'approvazione di nuove disposizioni legislative o regolamentari (Nuove Norme Tecniche Costruzioni) che hanno richiesto un adeguamento tecnico-amministrativo. Per i lavori di Riqualificazione degli spazi aperti e miglioramento dell’accessibilità al centro storico è in fase di redazione una perizia di variante, conseguente ai ritrovamenti archeologici, in più punti di Piazza Castello, occasione questa  da non sprecare per valorizzare una parte rilevante del patrimonio culturale di Camerota. Difatti è intenzione dell'amministrazione utilizzare non solo nel migliore dei modi tali risorse, ma anche sfruttarle ricorrendo a soluzioni tecniche d'avanguardia, che diano risalto e siano testimonianza dell'attaccamento alle proprie radici, storia e tradizioni.

Il commento del sindaco:

“Ringrazio a nome mio e dell’amministrazione comunale gli uffici della Regione Campania, i dirigenti e i tecnici circa un mese fa siamo stati in Regione, a Napoli, per chiedere di impiegare queste somme nelle varianti dei progetti. Dall’altro lato abbiamo trovato professionisti disponibili che hanno appreso subito la necessità, per Camerota, di portare a termine questi progetti. Ora aspettiamo solo il via libera della Sovrintendenza per riprendere i lavori e avviarci verso la consegna delle opere che sono strategicamente e culturalmente molto importanti per Camerota capoluogo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Suicidio a Campagna, 31enne si toglie la vita: comunità a lutto

Torna su
SalernoToday è in caricamento