Camerota, premi non dovuti: otto persone nei guai

Gli avvisi di garanzia sono stati inviati ad ex amministratori ma anche a dipendenti del Comune. Nel mirino degli inquirenti stipendi gonfiati e premi non dovuti

foto archivio

Otto persone nei guai a Camerota. Avvisi di garanzia sono stati, infatti, inviati ad ex amministratori ma anche a dipendenti del Comune. Nel mirino degli inquirenti stipendi gonfiati e premi non dovuti. Il danno erariale è di 1 milione di euro. I reati contestati sono abuso d’ufficio e peculato.

La ricostruzione

Le indagini cominciarono nel 2011. Il sindaco dell'epoca, Domenico Bortone, chiese ad un tecnico di verificare eventuali abusi legati alle gestioni precedenti. Al termine delle indagini interne, furono segnalate irregolarità prontamente denunciate alla Corte dei Conti ed alla Procura della Repubblica. Gli impiegati coinvolti rischiano adesso di restituire le somme percepite ma professano la propria innocenza e si dichiarano estranei alla vicenda, alla stregua degli ex sindaci.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

Torna su
SalernoToday è in caricamento