← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Salerno, cani pericolosi a spasso per la città

Ormai è diventato un mal costume per talune “ persone “ , detentori di cani appartenenti a razze “ pericolose ”, girare col proprio cane, impunemente per la città e soprattutto per il Lungomare di Salerno, senza il prescritto guinzaglio e museruola, con arroganza e strafottenza nei confronti di altri concittadini che passeggiano tranquillamente, magari accompagnati da cani di piccola taglia “ regolarmente legati al guinzaglio ”. Allora mi chiedo : Qual è il motivo per cui il cane piccolo è al guinzaglio e quello grande e/o di razza “pericolosa” è tenuto libero? La differenza sta nei loro " padroni ". Per lo più, tranne pochi casi, questi cani “ pericolosi ” vengono scelti da persone che vivono ai limiti della legalità e che usano queste razze per esibire uno status predominante sulle altre persone e non certamente per l’amore verso l’animale. Ma al di la di questa mia personalissima considerazione voglio evidenziare la totale assenza di controlli da parte delle forze dell’ordine ed in primis dei vigili urbani che nel caso specifico dovrebbero sanzionare questi comportamenti vietati dalla Legge (art.672 Codice Penale) che, tra l’altro, con una recente sentenza della Cassazione ha anche ricordato come la responsabilità per animali in custodia non riguarda solo il proprietario, ma qualsiasi altra persona che, anche se per motivi occasionali e di cortesia, si è assunta la responsabilità di tenere sotto vigilanza il quadrupede. Pertanto si va avanti così in totale assenza di controlli e con la strafottenza, maleducazione ed illegalità che regnano sovrane e se qualcuno prova a denunciare il fenomeno si sente rispondere che ci sono problemi più importanti da risolvere a Salerno. Se poi qualcuno reagisce e prova a risolvere da solo il problema allora si che intervengono tutti. Ma è giusto tutto questo?

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

  • Il soprano cilentano Maria Agresta consacra “Vallo Città della Musica”

  • Castellabate in Strada Statale 267: degrado e rifiuti

  • Degrado urbano a Salerno in Via Michele Pironti

Torna su
SalernoToday è in caricamento