Centrale a biomasse a Capaccio Paestum: il Tar boccia il progetto

L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Franco Palumbo, dovrà pagare un risarcimento alla Biocogein per il danno emergente conseguente ai ritardi causati dall’azione amministrativa nell’iter di realizzazione dell’impianto

Centrale a biomasse (Foto repertorio)

Il Tribunale Amministrativo Regionale ha deciso che la centrale a biomasse non verrà costruita nel Comune di Capaccio Paestum. Ma - riporta Infocilento - l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Franco Palumbo, dovrà pagare un risarcimento alla Biocogein per il danno emergente conseguente ai ritardi causati dall’azione amministrativa nell’iter di realizzazione dell’impianto.

I dettagli

In particolare il Comune dovrà versare 60mila euro, ovvero un terzo del risarcimento complessivo di 180mila euro. La parte restante dovranno pagarla la Regione Campania e il Consiglio dei Ministri, che pure avevano bloccato l’iter amministrativo. Soddisfazione dal Comune che era rappresentato dall’avvocato Gaetano Paolino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi concorso Regione Campania: ecco gli idonei alla prima fase

  • Angri, investito da un treno mentre raggiunge il binario: grave studente

  • Incidente in litoranea ad Eboli, auto investe una donna: è morta

  • Dramma alla Cittadella: medico stroncato da un infarto, inutili i soccorsi

  • Travolta da un bus mentre attraversa la strada a Milano: grave maestra salernitana

  • Maltempo a Salerno, cade un grosso albero: disagi a Casa Manzo

Torna su
SalernoToday è in caricamento