Salerno, agenti aggrediti in carcere da un detenuto: gli altri lo acclamavano

L'episodio si è verificato mentre il recluso stava rientrando dai colloqui. Il Sappe: "Intraprenderemo tutte le iniziative a tutela dei colleghi in servizio nella casa circondariale salernitana anche con dettagliate denunce alla autorità giudiziaria"

Ancora un episodio di violenza nella casa circondariale di Salerno. Oggi, infatti, un detenuto salernitano ha aggredito l’assistente capo della Polizia Penitenziaria Verdino Giuliano, che era in servizio. Si tratta del segretario provinciale sindacale del Sappe (Sindacato Autonomo della Polizia Penitenziaria).

La dinamica

L’uomo stava rientrando dai colloqui quando è stato richiamato dal poliziotto ad osservare alcune regole. A quel punto – fanno sapere dal Sappe - lo ha aggredito prima verbalmente e poi fisicamente. In suo soccorso è giunto un altro agente che, a sua volta, è stato malmenato. I due sono stati trasportati prima presso l’infermeria del carcere e poi presso il pronto soccorso dell’ospedale “Ruggi d’Aragona”. E, ad entrambi, sono stati refertati tra i 7 e i giorni di prognosi. “Parte dei  detenuti della vicina sezione hanno acclamato ed incitato l'aggressore” denunciano dal Sappe, che incalza: “Il sindacato dice basta a questo stato di cose ed intraprenderà tutte le iniziative possibili a tutela dei colleghi in servizio nella casa circondariale salernitana anche con dettagliate denunce alla autorità giudiziaria”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi concorso Regione Campania: ecco gli idonei alla prima fase

  • Angri, investito da un treno mentre raggiunge il binario: grave studente

  • Incidente in litoranea ad Eboli, auto investe una donna: è morta

  • Dramma alla Cittadella: medico stroncato da un infarto, inutili i soccorsi

  • Travolta da un bus mentre attraversa la strada a Milano: grave maestra salernitana

  • Maltempo a Salerno, cade un grosso albero: disagi a Casa Manzo

Torna su
SalernoToday è in caricamento