Carcere di Salerno, nasconde l'iphone nelle parti intime: nei guai la sorella del boss

Si tratta della sorella del boss Luigi Albergatore, noto esponente del clan Gionta, che è stata prontamente fermata e denunciata dagli agenti della Polizia Penitenziaria

Va in carcere per portare un iPhone al fratello detenuto, ma viene scoperta dalla Polizia. E’ accaduto, nei giorni scorsi, all’interno della casa circondariale di Salerno, dove - riporta Cronache della Campania - una donna, sorella del boss Luigi Albergatore, noto esponente del clan Gionta, si è presentata per avere un colloquio con il fratello.

La scoperta

Nel corso dei controlli gli agenti della sezione femminile l’hanno trovata in possesso di un Iphone, con scheda e caricabatteria, che teneva nascosto nelle parti intime, che era destinato al fratello. Per questo, dopo l’identificazione, è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria.

Potrebbe interessarti

  • "Aiuto, abbiamo la casa invasa da serpenti": incubo per una famiglia di Teggiano

  • Potassio: come assumerlo e perché fa bene a cuore, reni e ritenzione idrica!

  • Battipaglia, serpente a spasso in via De Amicis: l'appello

  • Deve rinnovare la carta d'identità: l'ufficio che dovrebbe essere aperto è chiuso, la denuncia di una lettrice

I più letti della settimana

  • Incidente a Giovi: auto finisce in un precipizio, 4 feriti gravi. Scannapieco in pericolo di vita

  • Lutto a Salerno, morto il medico-pediatra Luca Budetta

  • Tragedia in Costiera Amalfitana: uomo si impicca a Vettica

  • Colto da malore appena arriva in azienda: morto 49enne ad Atena Lucana

  • Diagnosticato il linfoma di hodgkin all'arcivescovo emerito Moretti: "Mi sento in un mare di preghiere"

  • "Aiuto, abbiamo la casa invasa da serpenti": incubo per una famiglia di Teggiano

Torna su
SalernoToday è in caricamento