Casal Velino, la villa sequestrata è della famiglia del sindaco

Il cantiere era stato aperto in un luogo sottoposto a vincolo paesaggistico e ambientale che rientra nella perimetrazione del Parco Nazionale del Cilento. Pisapia: "Fiducia nella magistratura"

Silvia Pisapia

Appartiene alla famiglia del sindaco, Silvia Pisapia, la villa in costruzione sequestrata, ieri, dai carabinieri in località Cermoleo a Casal Velino.

Il blitz

Il cantiere era stato aperto in un luogo sottoposto a vincolo paesaggistico e ambientale che rientra nella perimetrazione del Parco Nazionale del Cilento. Il decreto di sequestro preventivo è stato emesso dalla Procura di Vallo della Lucania. Il fabbricato per civile abitazione – secondo gli inquirenti - è stato costruito abusivamente, nonostante la richiesta riguardasse la realizzazione di un fabbricato casa rurale distribuito su tre livelli con difformità planivolumetriche.

La difesa

Dal canto suo la prima cittadina si difende: “L’immobile – dichiara a Il Mattino -  è così come lo abbiamo acquistato. Rispetto allo stesso sono state fatte attività di verifica da parte delle forze dell’ordine. Siamo fiduciosi nel lavoro della magistratura che valuterà le carte per trovare i dovuti chiarimenti. Se qualcosa non dovesse andare, come parte lesa valuteremo le iniziative da intraprendere non essendo noi gli autori delle opere eventualmente contestate”. Il marito della Pisapia, proprietario del fabbricato, ed altre cinque persone sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

  • Gelo a Ricigliano, il parroco ai fedeli: "Celebro la messa a casa vostra"

  • Contursi Terme piange Mumù, il sindaco dei cani

Torna su
SalernoToday è in caricamento