Falsi titoli per fare i bidelli o i collaboratori scolastici, indagini prorogate

Sono 42 le persone indagate per falsità materiale commessa da privato e pubblico ufficiale

False attestazioni per essere assunti come personale di segretaria o come bidello nell’organigramma degli istituti scolastici, la procura di Nocera Inferiore chiede una proroga dell'indagini.

L'indagine

Sono 42 le persone indagate per falsità materiale commessa da privato e pubblico ufficiale. Nello specifico, si parla delle domande utili per entrare a far parte delle graduatorie per personale Ata (ausiliario amministrativo). Un giro di falsi, il cui epicentro sarebbe stato localizzato nel comune di Castel San Giorgio, che avrebbe permesso a molti residenti dell’Agro nocerino, ma anche delle altre province campane e di qualcuna del Nord, di poter superare - con titoli falsificati e mai ottenuti - chi aveva diritto a lavorare nelle scuole. Lo scorso novembre, la Guardia di finanza della compagnia di Nocera Inferiore, aveva provveduto a perquisire e porre sotto sequestro sei degli attuali indagati. Ora un ulteriore step, con la richiesta di prorogare le indagini di altri sei mesi, prima di concluderle. Gli inquirenti lavorano e comparano dati e titoli di ogni singolo indagato, per verificare quanto fosse esteso quel presunto sistema che avrebbe permesso a persone, sprovviste di requisiti, di poter lavorare presso gli istituti scolastici di più parti d'Italia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi concorso Regione Campania: ecco gli idonei alla prima fase

  • Pioggia e vento, nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

  • Angri, investito da un treno mentre raggiunge il binario: grave studente

  • Incidente sulla Cilentana, muore Francesco Farro: donati gli organi

  • Incidente in litoranea ad Eboli, auto investe una donna: è morta

  • Travolta da un bus mentre attraversa la strada a Milano: grave maestra salernitana

Torna su
SalernoToday è in caricamento