Cava, coltello alla gola della moglie e minacce: a processo marito violento

L'uomo fu inizialmente arrestato dagli agenti del commissariato di polizia, il 5 febbraio scorso, presso un’abitazione del centro, a seguito della segnalazione di una violenta lite in famiglia

Finisce a processo con rito immediato, con le accuse di minacce e maltrattamenti, un 45enne di Cava. L'uomo fu inizialmente arrestato dagli agenti del commissariato di polizia, il 5 febbraio scorsopresso un’abitazione del centro, a seguito della segnalazione di una violenta lite in famiglia.

L'indagine

Giunti sul posto, i poliziotti bloccarono V.M. , 45enne, già noto alle forze dell’ordine per alcuni precedenti, mentre si scagliava contro la moglie, alla presenza della loro figlia minore diversamente abile, con l'uso di un coltello. Successive indagini portarono a constatare che negli ultimi tempi, circa un anno, erano sempre più frequenti le liti tra i due coniugi. L'ultimo episodio vide l'uomo impugnare un coltello per minacciare la moglie, bloccata sul letto con forza. Il gip, all'epoca, dispose l'allontanamento dalla casa familiare. Ora il processo, con l'aggravante integrata nella richiesta della procura, per il 45enne, di aver agito alla presenza di un minore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

Torna su
SalernoToday è in caricamento