Cava, spacciava cocaina da casa: condannata 53enne

La donna rispondeva di spaccio di sostanze stupefacenti. “Lady crack”, così è conosciuta negli ambienti della procura, fu arrestata dopo un blitz risalente allo scorso marzo

Foto d'archivio

E' stata condannata a 3 anni e 6 mesi di reclusione L.Z. , 53enne di Cava de' Tirreni, nota per essere la sorella di D.Z. , coinvolto in un'indagine dell'Antimafia meno di un anno fa. La donna rispondeva di spaccio di sostanze stupefacenti. “Lady crack”, così è conosciuta negli ambienti della procura, fu arrestata dopo un blitz risalente allo scorso marzo, quando i carabinieri le trovarono in casa 17 grammi di cocaina suddivisi in ventotto singole dosi, con tre diverse cessioni agli atti del procedimento, ricostruite e finite nel fascicolo contro di lei. 

L'indagine

Il fratello era finito in carcere dopo un'indagine della Dda, con le accuse di usura ed estorsione, aggravata dal metodo mafioso. In quella stessa indagine c'era finita anche L.Z. per un solo episodio di estorsione in concorso con il fratello. Il blitz antidroga era scattato il primo marzo, all’alba, intorno alle cinque nella frazione di Santa Lucia.  

Potrebbe interessarti

  • Maxi concorso della Regione Campania: come fare domanda

  • Grosso serpente sul lungomare di Salerno: l'appello dei cittadini

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • 5 consigli di bellezza per far durare a lungo la tinta per capelli anche d’estate

I più letti della settimana

  • Allerta meteo in Campania, le previsioni nel salernitano

  • Suicidio a Capaccio, 53enne si impicca con un foulard

  • Maxi concorso della Regione Campania: come fare domanda

  • Incidente sull'A2 del Mediterraneo, all'altezza di San Mango: 5 feriti di cui uno grave

  • Si accoltella alla gola e poi si lancia in un dirupo: soccorso giovane a Salerno

Torna su
SalernoToday è in caricamento