Cava, spacciava cocaina da casa: condannata 53enne

La donna rispondeva di spaccio di sostanze stupefacenti. “Lady crack”, così è conosciuta negli ambienti della procura, fu arrestata dopo un blitz risalente allo scorso marzo

Foto d'archivio

E' stata condannata a 3 anni e 6 mesi di reclusione L.Z. , 53enne di Cava de' Tirreni, nota per essere la sorella di D.Z. , coinvolto in un'indagine dell'Antimafia meno di un anno fa. La donna rispondeva di spaccio di sostanze stupefacenti. “Lady crack”, così è conosciuta negli ambienti della procura, fu arrestata dopo un blitz risalente allo scorso marzo, quando i carabinieri le trovarono in casa 17 grammi di cocaina suddivisi in ventotto singole dosi, con tre diverse cessioni agli atti del procedimento, ricostruite e finite nel fascicolo contro di lei. 

L'indagine

Il fratello era finito in carcere dopo un'indagine della Dda, con le accuse di usura ed estorsione, aggravata dal metodo mafioso. In quella stessa indagine c'era finita anche L.Z. per un solo episodio di estorsione in concorso con il fratello. Il blitz antidroga era scattato il primo marzo, all’alba, intorno alle cinque nella frazione di Santa Lucia.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

  • Slitta, pista e renne al San Marzano Christmas Village: attrazioni per i bambini

Torna su
SalernoToday è in caricamento