Cava, ordigno esplode davanti ad un negozio di alimentari: ingenti i danni

L'esplosione si è verificata, nella notte tra domenica e lunedì, nella frazione di Santa Lucia. Su quanto accaduto indaga la Polizia, che, al momento, non esclude alcuna pista

Momenti di tensione, nella notte tra domenica e lunedì, nella frazione di Santa Lucia a Cava de’ Tirreni, dove un ordigno (bomba carta o petardo di grosse dimensioni) è esploso davanti un negozio di alimentari situato in via Trana Genoino.

I danni

L’esplosione ha provocato la distruzione della vetrina e il danneggiamento delle pareti esterne dell’esercizio commerciale. A fare l’amara scoperta sono stati i titolari, che hanno prontamente allertato gli agenti del locale commissariato di Polizia. Al momento non si esclude né la pista intimidatoria né quella della bravata di qualche giovane. Qualche elemento utile alle indagini potrebbe arrivare anche dalle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza installati dagli altri negozi presenti nella zona.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Omicidio a Scafati: Faucitano ucciso per un debito di droga, 3 arresti

  • Incidenti stradali

    Incidente mortale a Sarno, 86enne perde il controllo dell'auto e si schianta contro un muro

  • Cronaca

    Colto da ictus nel centro storico di Agropoli: grave un uomo

  • Cronaca

    Trasferta a Palermo, guasto al motore del pullman dei granata

I più letti della settimana

  • Inps sbaglia i calcoli della pensione: carabinieri vincono la causa

  • Nocera Inferiore, Corona non si presenta al ristorante: scatta la segnalazione

  • Sorpresa nel Parco Nazionale del Cilento: su un albero spunta lo scoiattolo bianco

  • Sarno, famiglia africana chiede da mangiare: il vigilantes dell'ospedale la porta al ristorante

  • Lutto a Salerno, addio a padre Claudio Luciano: il dolore dei fedeli

  • Aggredisce la troupe di Striscia e ferisce un agente: rilasciato il presunto killer dei gatti di Battipaglia

Torna su
SalernoToday è in caricamento