Cava de' Tirreni: fermati 2 ladri di auto, attrezzi da scasso anche negli slip

I due uomini, alla vista degli agenti, hanno cercato di eludere il controllo effettuando un’inversione di marcia e andando in direzione opposta alla pattuglia di polizia

Controlli serrati, a Cava de’ Tirreni, come disposto dal Questore per contrastare la commissione di reati ed in particolare quelli predatori. Gli agenti del locale Commissariato di Polizia hanno bloccato due pregiudicati provenienti dall’agro nocerino-sarnese, trovati in possesso di attrezzi ed altro materiale utile per il furto di auto. Gli uomini, P.G. di 35 anni e S.G. 47enne, entrambi residenti a Sarno, sono stati denunciati per porto abusivo di arnesi atti allo scasso.  

Il controllo

La vicenda si è verificata nella mattinata di ieri, in Via XXV Luglio, quando gli agenti hanno notato transitare una Fiat 500 con a bordo due uomini che, alla loro vista, hanno cercato di eludere il controllo  effettuando un’inversione di marcia e andando in direzione opposta alla pattuglia di polizia. A seguito di tale manovra,  gli Agenti hanno provveduto a fermare e a controllare i due soggetti, procedendo alla perquisizione personale e della vettura.

La scoperta

In tale contesto, all’interno degli slip indossati dal 47enne, è stato trovato un chiavino esagonale, modificato in entrambe le estremità con l’aggiunta di un tubo in ferro per leva, mentre all’interno dell’auto, di proprietà del padre del 35enne, sono stati  rinvenuti una pistola giocattolo in plastica, con il tappo rosso occultato da adesivo di colore nero, due coltelli tipo cucina con lama lunga 11 cm, una tenaglia, una chiave inglese, due chiavi a tubo, una centralina,  una chiave autovettura Fiat Panda, una chiave a brugola e 4 palline da tennis, notoriamente usate per l’apertura delle chiusure centralizzate delle vetture ed altro materiale utile per il furto di veicoli.

Il sequestro

Tutto il materiale  e l’auto usata per la commissione del reato sono stati posti sotto sequestro. Entrambi, hanno sulle spalle numerosissimi precedenti per reati contro il patrimonio, ed in particolare furti e tentativi di furto veicoli, porto di oggetti atti allo scasso, nonché reati inerenti gli stupefacenti, minaccia e stalking.

La misura

Vista la pericolosità dei due, desunta dal loro atteggiamento e dai loro precedenti, per gli stessi  sarà valutata l’emissione di misure per impedirne il ritorno nel comune di Cava de’ Tirreni. Proseguono intanto le attività di controllo, soprattutto nelle frazioni collinari, anche con   l’impiego degli agenti del Reparto Prevenzione Crimine Campania ed in sinergia con le altre Forze di Polizia del territorio.


 

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • Metrò del mare in Cilento: tutti gli orari

  • Ma come ti vesti... a un matrimonio estivo? Ecco tutti i consigli, dall’abito agli accessori

  • Mare sporco e cattivi odori: l'acqua sporca rovina la domenica ai salernitani

I più letti della settimana

  • Muore a 8 mesi nell'ospedale di Nocera, la famiglia già attenzionata: fissata l'autopsia

  • Incidente tra Salerno e Baronissi, scontro tra auto e moto: muore noto anestesista

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • Incidente tra Salerno e Baronissi: comunità sotto choc per la morte del dottor Maucione

  • Statale Amalfitana: noto avvocato si lancia giù dal burrone e muore: spunta una lettera

  • Muore a 8 mesi, il racconto choc della madre: "Ecco cosa le faceva mio marito"

Torna su
SalernoToday è in caricamento