Sorpreso a rubare le offerte in chiesa: arrestato 46enne a Cava de' Tirreni

L'uomo ha tentato la fuga ma, in poco tempo, è stato bloccato nei bagni del Convento di San Francesco dagli agenti della Polizia di Stato

Un 46enne salernitano, P.J le sue iniziali, è stato arrestato dalla Polizia di Stato a Cava de’ Tirreni con l’accusa di furto. L’uomo, infatti, è stato sorpreso a rubare nelle sale del Convento di San Francesco: ha tentato la fuga ma, in poco tempo, è stato bloccato nei bagni della chiesa, dove i poliziotti della Volanti, a seguito della segnalazione di un prelato, lo hanno trovato con la refurtiva, una cassettina contenente i ricavati dalle offerte dei fedeli abilmente rubata dal muro al quale era ancorata.

Il blitz

Nel corso della perquisizione il pregiudicato (accusato già di reati contro il patrimonio e la persona) è stato trovato in possesso di un arnese atto allo scasso appena utilizzato per l’asportazione della cassettina. Condotto presso gli uffici del Commissariato è risultato inoltre destinatario del provvedimento dell’obbligo di dimora nel Comune di Salerno, con la prescrizione di non allontanarsi senza l’autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria. Dopo gli accertamenti di rito il 46enne è stato arrestato per furto aggravato e violazione dell’obbligo di dimora nel Comune di Salerno e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per la convalida ed il contestuale giudizio direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Suicidio a Campagna, 31enne si toglie la vita: comunità a lutto

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

Torna su
SalernoToday è in caricamento