Celle di Bulgheria, al sindaco Gino Marotta la decorazione d’onore “Ramoscello di lauro d’oro”

La più alta onorificenza della Repubblica di Bulgaria è stata conferita dal governo bulgaro, attraverso l’ambasciatore della Bulgaria in Italia Marin Raikov, al primo cittadino cilentano

Il sindaco Marotta

La decorazione d’onore “Ramoscello di lauro d’oro”, ossia la più alta onorificenza della Repubblica di Bulgaria, è stata conferita dal governo bulgaro, attraverso l’ambasciatore della Bulgaria in Italia Marin Raikov, al sindaco di Celle di Bulgheria Gino Marotta, nel corso dei festeggiamenti dedicati al primo anniversario del gemellaggio siglato dal Comune cilentano con la cittadina bulgara di Veliki Preslav. “Il sindaco Marotta – ha spiegato l’ambasciatore – è diventato un importante riferimento in Italia per la comunità bulgara. Una persona molto competente che ha dato lustro alla nostra nazione”. Emozionato il sindaco di Celle di Bulgheria ha ringraziato l’alto diplomatico “per l’importante riconoscimento ma soprattutto per l’attenzione riservata, ormai da molti anni, alla comunità di Celle e all’intero Cilento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a San Cipriano Picentino, uomo si impicca nel cimitero

  • Torna lo spettro del Covid-19 a Salerno città, la denuncia del Comitato San Francesco e l'appello di Polichetti

  • Operazione anti-droga "Patriot", sgominata la banda di Iavarone: 25 arresti

  • Covid-19: positiva una dipendente bancaria a Salerno

  • Covid-19 alla gelateria Buonocore, il titolare: "Abbiamo chiuso per tutelare i clienti"

  • Covid-19, altri 7 contagi in Campania: i dati del bollettino

Torna su
SalernoToday è in caricamento