Celle di Bulgheria dice addio a Francesca Maione: indagato il padre

Questa mattina la salma è arrivata nel piccolo paese cilentano accolta, tra applausi e palloncini bianchi, dai genitori, amici e semplici conoscenti che si sono voluti unire al dolore della famiglia

Foto da Facebook

Celle di Bulgheria dice addio a Francesca Maione, la 26enne di Poderia trovata morta, venerdì sera, all’interno del bagno della sua abitazione.

Il dolore

Questa mattina, la salma è arrivata nel piccolo paese cilentano accolta, tra applausi e palloncini bianchi, dai genitori, amici e semplici conoscenti che si sono voluti unire al dolore della famiglia. Le norme di contenimento in materia di Coronavirus non hanno permesso, però, lo svolgimento del rito funebre in chiesa. Per questo il parroco, don Vincenzo Contaldi, si è limitato ad impartire la benedizione ricordando la giovane 26enne: “Amava la vita ed era schietta con tutti. E’ questo che ho apprezzato sempre di lei quando ci confrontavamo in chiesa. E anche il Signore avrà la possibilità di apprezzarlo ora che Francesca gli siederà a fianco”. Al termine della breve cerimonia, il feretro è stato condotto all’interno del cimitero per la sepoltura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’inchiesta

Stando alle prime ricostruzioni, la giovane, appena rientrata  a casa, si era recata in bagno: durante la doccia, all’improvviso si è verificato un black-out. Accorsi subito in bagno, i familiari hanno trovato il corpo senza vita della 27enne. Il medico legale Adamo Maiese ha effettuato l’esame esterno sul corpo della ragazza, che sarebbe deceduta per un arresto cardiocircolatorio a seguito di una scarica elettrica. A confermarlo vi sarebbero anche una bruciatura sulla mano finestra e altri segni sul corpo. Insomma, è stata una tragica fatalità. Sono, però, tuttora in corso le indagini da parte dei carabinieri per capire cosa non ha funzionato nell’impianto elettrico dell’abitazione che non sarebbe a norma. E per questo il padre della 26enne è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Lagonegro per l’ipotesi di reato di omicidio colposo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna lo spettro del Covid-19 a Salerno città, la denuncia del Comitato San Francesco e l'appello di Polichetti

  • Sorpresa in Costiera, "Fratacchione" Fazio in vacanza ad Amalfi

  • Coronavirus, 27 nuovi contagi in Campania: il bollettino

  • Covid-19: positiva una dipendente bancaria a Salerno

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, i dati del bollettino

  • Cilento, avvistato il proprietario di "Louis Vuitton" con il suo mega yacht

Torna su
SalernoToday è in caricamento