Cirielli sulle Carceri: "E' necessaria una riforma strutturale"

La proposta: "Far scontare le pene agli stranieri nei loro paesi d’origine e prevedere la rieducazione in carcere che, purtroppo, oggi non esiste"

"Concordo con il presidente Grasso quando dice che l’emergenza delle carceri in Italia va affrontata con misure globali e non parziali": queste le parole spese dal deputato di Fratelli d'Italia, Edmondo Cirielli, sulle Carceri. Invocando una riforma strutturale, Cirielli ha precisato: "Certamente il problema non si risolve depenalizzando, non punendo i plurirecidivi e affidandosi ad indulti e amnistie".

"Mi auguro che il Governo decida di affrontare questa emergenza con serietà, rivedendo il sistema della custodia cautelare, facendo scontare le pene agli stranieri nei loro paesi d’origine e soprattutto prevedendo la rieducazione in carcere che, purtroppo, oggi non esiste", continua il deputato. La tutela delle vittime, dunque, resta per Cirielli la prima emergenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

  • Gelo a Ricigliano, il parroco ai fedeli: "Celebro la messa a casa vostra"

  • Contursi Terme piange Mumù, il sindaco dei cani

  • Ex coppia di Pontecagnano a "C'è Posta per te": Federica dice no a Salvatore

Torna su
SalernoToday è in caricamento