Commemorazione dei defunti: regge il piano traffico, fanno affari i fiorai

Venti vigili posizionati nelle zone sensibili, Polizia e Carabinieri in presidio permanente ai varchi d'ingresso del cimitero, pochi parcheggiatori, crisantemi e gladioli a ruba

Commemorazione dei defunti, piano traffico

"Signori, statemi a sentire: i crisantemi acquisateli qui, perché fate un affare". Col bagagliaio aperto ed utilizzato come vetrina espositiva, il primo venditore di fiori prova ad intercettare il fiume di gente che s'incolonna in direzione cimitero di Brignano. I più saggi procedono a piedi, per dribblare il senso unico imposto dal piano viabilità. Venti vigili posizionati nelle zone sensibili, Polizia e Carabinieri in presidio permanente ai varchi d'ingresso del cimitero: così le forze dell'ordine si preparano a gestire il tutto esaurito, in occasione della commemorazione dei defunti. "Circolazione veicolare fluida fino a mezzogiorno ma nelle ore clou è inevitabile un po' di congestione. Sono giorni particolari e bisogna pazientare", spiegano i vigili urbani ai cittadini.

Le pattuglie

All'altezza di piazza Montpellier si procede con il senso unico in direzione Fratte e lo stesso accorgimento viene adottato anche a via Irno, fino alle autostrade. A senso unico anche l'anello viario intorno al cimitero: gli automobilisti che imboccano via Sant'Alfonso Maria de' Liguori devono svoltre obbligatoriamente a destra percorrendo poi via Brignano Inferiore. Ed è qui che si verifica il primo intoppo. In discesa verso il piazzale antistante "il terzo cancello", come lo chiamano i salernitani, l'incolonnamento è inevitabile già in tarda mattinata e nel primissimo pomeriggio, in prossimità delle Antiche Fornaci D'Agostino. I vigili sono costretti anche ad intervenire per stroncare sul nascere un acceso diverbio tra automobilisti: c'è chi reclama spazio per il parcheggio e chi ritiene di non potergliene concedere. Ed i parcheggiatori? Gli agenti fanno buona guardia ma di tanto in tanto rimbalza il fastidioso "prego.. una cosa a piacere". L'automobilista intercettato ignora l'invito. Ci sono anche le navette di Busitalia che agevolano il percorso di anziani e disabili. Alla fermata dell'autobus, controllori e guardie giurate commentano aggressioni e minacce subite ore prima, a bordo del pullman numero 17, all'altezza di Piazza della Concordia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I fiorai

Mentre all'Ossario il cappellano cimiteriale don Franco Mangili celebra la Santa Messa di Ognissanti, i fiorai fanno cartello e ricevono acquirenti. C'è chi opta per le piante, "perché durano di più". Vanno a ruba, però, i crisantemi (5 euro per 10 fiori), gladioli e lilium (3 euro a fascio, per la stessa quantità). Da Ogliara, invece, arriva l'infiorata adagiata ai piedi dell'altare dell'Ossario, in omaggio a tutti i defunti. I volontari vincenziani raccolgono offerte ai varchi d'ingresso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Richiamato per la mascherina abbassata, reagisce male: uomo bloccato a Salerno

  • Covid-19, sono 6 i nuovi casi positivi in Campania: 1 contagio ad Eboli

  • Covid-19: oggi solo lo 0,09% dei tamponi positivi, 2 nuovi contagi all'ospedale di Eboli

  • Covid-19, in lieve aumento i contagi nel salernitano: i dati provinciali

  • Covid-19, nuovo caso positivo a Battipaglia: l'appello della sindaca

  • Tragedia sul treno Piacenza-Salerno: tre campi di calcio intitolati a Ciro, Enzo, Peppe e Simone

Torna su
SalernoToday è in caricamento