Cremonini commuove il Palasele, tra ricordi, speranze e fuochi d'artificio

"Agli esordi, quando erano in pochi ad apprezzarmi e cantavo Momento silenzioso: è stato lì che ho imparato a dare tutto per questo lavoro", ha raccontato l'artista

Foto di Angelo Tortorella

Ricordi, sorrisi e tanto, tantissimo amore nell'aria, tra luci soffuse e fuochi d'artificio: si è chiuso alla grande, ieri sera, l’eccezionale 2018 al PalaSele di Eboli, con il “Cremonini Live", unica data in Campania del tour - prodotto e organizzato da Live Nation Italia – che porta nei palasport di tutt’Italia lo spettacolo di grande successo di quest’estate negli stadi. Un sold out che ha contato circa 7mila spettatori, quello di mercoledì sera, dove i fans della stella del pop si sono emozionati sulle note dei 24 brani in scaletta, in oltre 2 ore di concerto. Toccanti e "vere", le canzoni di “Possibili Scenari” e quelle storiche come “Il comico (sai che risate)”, “Mondo”, “50 Special”, “Poetica”, “Marmellata #25”,  “Le sei e ventisei”, “Lost in the weekend”, “Latin lover”,  “Vieni a vedere perché”, “Buon viaggio (Share the Love)”. Sul palco, insieme al cantautore, Nicola Balestri - basso e banjo, Andrea Morelli - chitarre elettriche e acustiche, Alessandro de Crescenzo - chitarre elettriche e acustiche, Michele Guidi – tastiere, Bruno Zucchetti – tastiere, Andrea Fontana – batteria, Andrea Giuffredi – tromba, Massimo Zanotti – Trombone, Gabriele Bolognesi - Sax e flauto traverso, Annastella Camporeale – cori, Gianluigi Fazio - cori, chitarra acustica.

Cremonini si racconta

Con la pancia piena di mozzarelle degustate prima del concerto, come da lui stesso ammesso, e il cuore colmo di nostalgia, Cremonini ha commosso tutti al Palasele, tra brani dedicati al suo amore perduto e la voglia di non smettere mai di cantare, nonostante i momenti difficili e la tentazione del non crederci. "Agli esordi, quando erano in pochi ad apprezzarmi e cantavo Momento silenzioso: è stato lì che ho imparato a dare tutto per questo lavoro", ha raccontato l'artista che ha sottolineato come a 38 anni e dopo che la sua donna ha sposato il suo migliore amico, "con il matrimonio ha chiuso". Ma poi gli scappa un sorriso e gli occhi si alzano ancora verso il Cielo: sì, perchè Cremonini, in fondo, non ha mai smesso di credere "in un giorno migliore" e nella musica che riesce a dargli tutto quello che cerca. E così, seppur con lo sguardo rivolto a ciò che è andato via, il cantautore continua a far sognare intere generazioni, con la sua voce, i movimenti danzanti e le sue dita sul piano, senza mai rinunciare all'amore. Per qualcosa o per qualcuno non importa: Cremonini resta con il cuore sul palco e la sua musica sublima ogni difficoltà. Un successo.

I prossimi appuntamenti

E il calendario 2019 al Palasele, a cura di Anni 60 produzioni, non sarà da meno nei prossimi mesi: sono già attesi a Eboli, da febbraio in poi, Emma (18 febbraio, ESSERE QUI TOUR – EXIT EDITION 2019), Negramaro (11 marzo, AMORE CHE TORNI TOUR INDOOR), Alessandra Amoroso (23 marzo e 4 maggio, 10 TOUR), Thegiornalisti (28 marzo, LOVE TOUR), Fedez (30 marzo), Ultimo (27 aprile,  COLPA DELLE FAVOLE TOUR), Raf-Tozzi (7 maggio), Marco Mengoni (18 maggio, #MENGONILIVE2019).  Per tutti gli show le prevendite sono già attive. Per informazioni: 089 4688156 -  Anni60produzioni.com

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente a San Rufo, auto finisce contro un muretto: 3 feriti

  • Cronaca

    Rapina a mano armata in una macelleria di Scafati: caccia ai malviventi

  • Cronaca

    Sole, mare e coriandoli: boom di presenze a Salerno in attesa del Carnevale

  • Cronaca

    Salerno al setaccio: doppie pattuglie per stanare i veicoli senza assicurazione e revisione

I più letti della settimana

  • Ora legale: lancette in avanti, ecco quando

  • Botti al matrimonio, cavallo del carro funebre si spaventa e muore

  • Pestaggio davanti al locale, parla la vittima: "Denuncerò i buttafuori"

  • Corruzione a Salerno: arrestati il direttore dell'Agenzia delle Entrate, l'imprenditore La Marca e un ex affiliato al clan Maiale

  • Pronuncia formule incomprensibili "contro" un bar e va via: perplessità in via Memoli

  • Neonata salernitana muore al Santobono, madre condannata per omicidio

Torna su
SalernoToday è in caricamento