Concorsi truccati nelle università: interrogazioni del M5S

Prima che scoppiasse lo scandalo Michele Cammarano, Angelo Tofalo e Luigi Gallo hanno presentato una duplice interrogazione, alla Regione ed al Parlamento, in merito ad una denuncia di irregolarità in un concorso effettuata dal professor Siano

Michele Cammarano e Pierluigi Siano

La vicenda dei concorsi truccati in diversi atenei d'Italia continua a tenere benco nell'opinione pubblica. Prima che scoppiasse lo scandalo, però, sono stati Michele Cammarano, Angelo Tofalo e Luigi Gallo a presentare una duplice interrogazione, alla Regione ed al Parlamento, in merito ad una denuncia di irregolarità in un concorso effettuata dal professore Pierluigi Siano dell'Università degli Studi di Salerno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le dichiarazioni

"Noi stiamo con il merito e con la trasparenza a tutela del futuro dei nostri giovani e non da oggi - fanno sapere - Solo 15 giorni fa, nell'indifferenza generale, abbiamo presentato una duplice interrogazione in regione e in Parlamento a seguito dei fatti denunciati da un professore associato dell'Università di Salerno che in sede di concorso aveva ravvisato alcune irregolarità. Lode al coraggio di Pierluigi Siano e di tutti quelli che si ribellano ad una contesto di omertà e sottomissione ai poteri forti. Constatiamo piuttosto l'ipocrisia di chi si erge solo oggi a paladino dell'ovvio. Facile quando le manette tintinnano o quando i media proclamano - commentano - Il problema dei concorsi universitari lo conoscono tutti, studenti, genitori, assistenti, politici, professori, rettori ecc. ecc. eppure fino a qualche giorno fa sembrava una normale prassi italiana. Auspichiamo che gli eventi di questi giorni sensibilizzino tutte le parti in causa per sradicare questo malcostume che lede l'immagine delle nostre università e dei nostri studenti. Il cambiamento del nostro paese - concludono - deve partire dall'istruzione, a tutti i livelli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 27 nuovi contagi in Campania: il bollettino

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Sorpresa in Costiera, "Fratacchione" Fazio in vacanza ad Amalfi

  • "Non mi dai da bere? Ti accoltello": un arresto a Torrione, beccato anche uno spacciatore

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, i dati del bollettino

  • Incidente mortale nella notte, Cava: giovane centauro perde la vita

Torna su
SalernoToday è in caricamento